Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca Marina Centro / Viale Amerigo Vespucci

Ladro recidivo, secondo furto in spiaggia nel giro di 4 giorni

Processato lunedì mattina e liberato, il giovane ucraino è tornato immediatamente al "lavoro" sulla battigia

Era già finito in manette domenica scorsa quando, in spiaggia, aveva cercato di rubare una borsa sotto a un'ombrellone ma era stato scoperto e arrestato dalla polizia di Stato. Nonostante fosse stato processato per direttissima lunedì mattina, il 19enne ucraino ha ripreso immediatamente l'attività di ladro e, giovedì pomeriggio, ha cercato di rubare un cellulare a un turista in spiaggia. Le sue manovre, però, sono state scoperte dalla vittima che, insieme al bagnino, ha cercato di bloccarlo. Ne è nato un tafferuglio con il giovane straniero che si è divincolato in tutti i modi e, dopo aver minacciato entrambi di morte, è riuscito a fuggire. Nel frattempo è stato dato l'allarme e, sul posto, sono intervenuti gli agenti della polizia di Stato che, dopo aver ricevuto una descrizione del malvivente, sono partiti al suo inseguimento. Il 19enne è stato bloccato in viale Vespucci, ammanettato e portato in Questura. Dopo una notte in camera di sicurezza, lo straniero è stato nuovamente processato per direttissima venerdì mattina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro recidivo, secondo furto in spiaggia nel giro di 4 giorni

RiminiToday è in caricamento