Nuovo look per alcune scuole, via libera ad interventi per 270mila euro

Prosegue l’attività ordinaria di monitoraggio e manutenzione degli edifici pubblici da parte del Comune, con l’obiettivo di garantire la fruibilità per i cittadini nella massima sicurezza

Prosegue l’attività ordinaria di monitoraggio e manutenzione degli edifici pubblici da parte del Comune, con l’obiettivo di garantire la fruibilità per i cittadini nella massima sicurezza. In quest’ottica, la giunta comunale ha dato il via libera al primo stralcio di interventi di manutenzione, concordati dall’Amministrazione Comunale con il Dipartimento di Sanità pubblica dell’Ausl, mirati alla bonifica delle componenti di amianto presenti in alcuni edifici, tra cui diverse scuole.

L’attività di bonifica, che riguarda in particolare le tubature gli impianti di riscaldamento e climatizzazione attivi negli edifici, si completerà entro la metà di settembre, in modo tale da non interferire con la ripresa delle attività scolastiche. Nel dettaglio, le scuole interessate sono la Elementare Casti di via Casti, la Elementare Lambruschini di via Ferrari, la Elementare San Giuliano di via Sforza, la Elementare M. Zoebli di Santa Giustina, la scuola media 8 Di Duccio. Il costo complessivo per la realizzazione dei lavori, affidati ad Anthea, è di 269.652,19 euro.

La scelta degli interventi è stata fatta sulla base di un censimento eseguito da gennaio a giugno 2013 su tutti gli edifici, con sopralluoghi scrupolosi in tutti i locali per scoprire la presenza di materiali da bonificare. L’attività di verifica è stata portata avanti in maniera capillare e approfondita, tanto che si sono analizzati anche quei materiali che per le loro caratteristiche non dovrebbero presentare parti e fibre di amianto.

Concluso il primo stralcio di interventi, si procederà alla manutenzione degli altri edifici pubblici così come concordato con l’Azienda sanitaria locale, tra cui altre scuole. Proprio per le strutture scolastiche, si potrà accedere ad un finanziamento di recente stanziamento da parte del governo all’interno del “Decreto del Fare” e che destina al Comune di Rimini una somma di 50mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento