menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il progetto del nuovo ponte di via Coletti

Il progetto del nuovo ponte di via Coletti

Nuovo ponte ciclo-pedonale sul fiume Marecchia: lunedì l’inizio lavori

L’opera sarà di larghezza adeguata a consentire il doppio flusso della circolazione ciclo-pedonale e sarà dotata d’illuminazione per consentirne l’utilizzo anche in ora notturna

Partiranno lunedì  i lavori per la realizzazione del nuovo ponte ciclo-pedonale sul fiume Marecchia che collegherà Rivabella a San Giuliano mare per tutta la durata dei lavori di costruzione del nuovo ponte di via Coletti. Un “inizio lavori” in piena sintonia col crono programma adottato, per giungere, condizioni meteo permettendo, alla loro conclusione nella prima settimana di marzo, ovvero alla vigilia dell’inizio dei lavori di demolizione e costruzione del nuovo ponte di via Coletti.

Data la specificità delle prestazioni richieste e le ragioni di urgenza che stanno alla base delle procedure adottate, lunedì saranno due differenti appaltatori impegnati nella realizzazione dell’opera: la ditta La Mordente di Rimini per i lavori in alveo, impegnata sia la realizzazione delle pile temporanee che nel successivo ripristino dell’alveo e degli argini, e la ditta Janson Bridging Italia di Brescia per l’installazione, il noleggio e infine lo smontaggio del ponte ciclo-pedonale temporaneo.

L’opera sarà di larghezza adeguata a consentire il doppio flusso della circolazione ciclo-pedonale e sarà dotata d’illuminazione per consentirne l’utilizzo anche in ora notturna. Lungo un centinaio di metri, il ponte poggerà su due piloni ad un’altezza di sicurezza superiore al livello della “piena secolare” del fiume.

Oltre al traffico ciclo-pedonale, il nuovo ponte ausiliario nelle immediate vicinanze del ponte carrabile di Via Coletti permetterà di traslare temporaneamente le reti di sottoservizi che non possono essere interrotte senza ricorrere alla tecnica del micro-tunneling, realizzando così economie pari a 45mila euro e portando a 270mila euro il costo dell’intero intervento. Con l’inizio dei lavori verranno chiuse le piste ciclabili in argine, perché area di cantiere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento