La lotta alla zanzara tigre diventa eco-friendly e rispettosa dell’ambiente

Saranno circa 80.000 le caditoie pubbliche che saranno trattate in ogni turno nei comuni interessati dal servizio, che si svolgerà in media ogni 20-25 giorni

Anthea avvierà in settimana la campagna di trattamento antilarvale per il controllo della zanzara tigre. Il programma prevede di intensificare le attività di monitoraggio e contrasto al fastidioso animale nei 17* comuni del riminese serviti da Anthea. Saranno circa 80.000 le caditoie pubbliche che saranno trattate in ogni turno nei comuni interessati dal servizio, che si svolgerà in media ogni 20-25 giorni. Oltre a una tracciatura registrata punto per punto con il GPS al momento dell’erogazione del prodotto, i tombini trattati saranno marcati secondo una specifica legenda di colori, in modo da attestare l’avvenuto passaggio dell’operatore in campo. In particolare, saranno controllati e trattati periodicamente le scuole, gli asili e i cimiteri, considerati aree sensibili e a maggior rischio infestazione.

Nei tombini gli operatori di Anthea utilizzeranno un prodotto antilarvale di nuova concezione, un prodotto eco-friendly rispettoso dell’ambiente che controlla il ciclo vitale delle zanzare. La sostanza secondo la Commissione Europea non è classificata come biocida grazie alle sue peculiari caratteristiche. Il prodotto agisce, infatti, per azione fisico-meccanica, modificando la tensione superficiale dell’acqua presente nel tombino e non permette alle larve di zanzara la corretta assunzione dell’ossigeno atmosferico necessario per il loro sviluppo allo stadio adulto, portandole alla conseguente morte per anossia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento