Magazzino trasformato in casa per stranieri, sequestrato l'immobile

Blitz dei carabinieri che hanno trovato 17 bengalesi che vivevano in un profondo stato di degrado

Primo caso, a Rimini, di sequestro di un immobile al cui interno, stipati in un profondo stato di degrado igienico e sanitario, vivevano degli stranieri. Il blitz è stato eseguito dai carabinieri di Rimini, nella mattinata di giovedì, insieme agli ispettori dell'Ausl che si sono presentati alla porta della struttura in via Coletti. Catastata come magazzino, il proprietario aveva eseguito una serie di lavori abusivi per trasformarlo in appartamento e, al suo interno, sono stati sorpresi 17 bengalesi stipati in appena 70 metri quadri. La situazione non era nuova ai militari dell'Arma che lo scorso anno, sempre nella stessa struttura, ne avevano sorpresi 23.

Dagli accertamenti, inoltre, è emerso che il padrone di casa aveva anche stipulato un contratto di affitto, peraltro mai registrato, dove offriva il locale in locazione al prezzo simbolico di 1 euro al mese. Peccato che, come hanno poi spiegato gli inquilini, l'uomo si presentasse regolarmente per riscuoterne 400 in nero. Vista la situazione è stato richiesto anche l’intervento sul posto di personale tecnico della Direzione Polizia Municipale di Rimini - U.O. Presidio Territoriale Ufficio Edilizia – Ambiente, che giunto sul posto ha acclarato l’evidente modifica della destinazione d’uso dei locali con aumento del carico urbanistico. Accertate le irregolarità sul cambio d'uso dell'immobile, la struttura è finita sotto sigilli e, il proprietario, denunciato a piede libero. Tutti i cittadini bengalesi identificati, risultati in regola con i documenti, e provenienti nella maggior parte dei casi da altre regioni italiane, hanno deciso di allontanarsi da Rimini, altri sono stati indirizzati verso le locali strutture di accoglienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento