rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Bolkestein, minacce di morte a Marco Affronte: la denuncia ai carabinieri

L'eurodeputato: "Spero che questa vicenda sia chiusa e che la Bolkestein venga usata per migliorare l'offerta turistica e tutelare le spiagge"

"La denuncia ai Carabinieri l'ho fatta e spero che questa spiacevole vicenda sia chiusa". L'eurodeputato Marco Affronte commenta così, anche sul suo profilo facebook, le minacce di morte ricevute e per cui il 2 maggio ha sporto denuncia all'Arma. Il 30 aprile è arrivata una telefonata anonima alla sua segreteria, ha risposto una collabortrice che ha sentito una voce affermare: "Pronto Segreteria Marco Affronte? Se passano le aste, la segreteria salta. E’ chiaro?". Una minaccia chiara e ben precisa, in riferimento alla direttiva Bolkestein sulle spiaggia: Affronte ha sempre sostenuto l’applicazione della direttiva Europea in Italia ed è in contrasto con le posizioni di numerosi balneatori anche in Romagna, nonostante ritenga che questo sia stato il gesto solo di un imbecille. "Mi interessa invece che la Bolkestein non venga vissuta con paura dai balneari, che venga usata per migliorare l'offerta turistica, tutelare le spiagge, rispettare il mare e rilanciare la nostra bellissima costa romagnola, veneta e friulana". A manifestare solidarietà ad Affronte sono anche i Giovani Democratici della Provincia di Rimini che sono intervenuti per sostenerlo.

Bolkestein, doccia fredda per i bagnini: l'Europa dice no alle proroghe

L’europarlamentare è in campagna elettorale, si è ricandidato con la lista ‘Europa Verde’, dopo che nel 2014 era stato eletto con il Movimento 5 Stelle e sabato mattina alle 11.30, incontra i cittadini riminesi al bar PourParler in piazza Mazzini.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bolkestein, minacce di morte a Marco Affronte: la denuncia ai carabinieri

RiminiToday è in caricamento