Mare agitato e forti correnti, i bagnini di salvataggio invitano alla prudenza

Stilato un decalogo per residenti e turisti che sono invitati alla prudenza durante i tuffi

In questi giorni di mare agitato ed intense correnti, con le previsioni che sembrano confermare la situazione anche per la settimana in corso, l'Associazione Marinai di Salvataggio della provincia di Rimini invita residenti e turisti a prestare attenzione durante i tuffi. Ed è proprio per questo che è stato stilato un decalogo, e una serie di regole basilari da osservare, per un bagno in tutta tranquillità. Mai fare il bagno in assenza del servizio di salvamento (09:30 - 18:30) o durante la sua sospensione (13:00 - 14:00). Attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dai salvataggi: il suono del fischietto è un'inequivocabile segnale di pericolo a cui prestare la massima attenzione. Prima di entrare in acqua chiedere consiglio al Salvataggio in servizio e notificargli eventuali problemi di limitata mobilità e/o salute. Mai lasciare incustoditi i minori: in giornate di maretta vigilare sui bambini dalla riva non è sufficiente, è necessario accompagnarli in acqua a breve distanza dalla riva tenendoli costantemente per mano e possibilmente dotandoli di braccioli ben assicurati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mai nuotare da soli: il pericolo in mare è sempre in agguato ed il tempo utile per un eventuale soccorso efficace in condizioni di mare mosso si misura in una manciata di secondi. Non allontanarsi dalla riva: l'effetto delle onde lo si può godere appieno stando immersi in acqua fino alla vita,  mai oltre. Inoltre è da tenere presente che le correnti di risacca che trascinano al largo sono molto più forti appena superata la porzione di mare in cui le onde rompono e generano schiuma. L'uso dei gonfiabili può rivelarsi pericoloso: fornendo una "falsa sicurezza" a chi li utilizza possono indurre a sottostimare la reale pericolosità delle condizioni del mare e non sono assolutamente da considerarsi dispositivi di sicurezza affidabili 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento