rotate-mobile
Cronaca

Dopo il temporale si aprono le fogne, scatta il divieto di balneazione

L'acquazzone notturno ha portato all'apertura di 7 sfioratori che hanno riversato i liquami in mare. Niente tuffi per le prossime 18 ore

Tuffi in mare vietati per le prossime 18 ore a causa del temporale che, nella notte tra venerdì e sabato, si è abbattuto sulla costa riminese facendo aprire gli sfioratoi delle fogne che hanno scaricato i liquami. Secondo i dati di Arpa, sono 7 le zone interessate dal divieto di balneazione: da nord a sud, Torre Pedrera (Pedrera Grande), Viserbella (La Turchia), Rivabella (Turchetta), Rimini (foce del Marecchia), Rimini (Ausa), Miramare (Roncasso), Cattolica (viale Fiume). Salvo ulteriori temporali, che porterebbero a una nuova apertura in mare delle fognature, nella mattinata di domenica la balneazione dovrebbe essere ripristinata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il temporale si aprono le fogne, scatta il divieto di balneazione

RiminiToday è in caricamento