Minorenni nordafricani aggrediscono e rapinano negoziante bengalese

A Marina Centro il gruppetto ha fatto razzia di collanine e coltelli per poi spintonare il titolare cercando di fuggire

Una banda di minorenni terribili quelli che, nel primo pomeriggio di martedì, hanno messo a segno una rapina ai danni di un negoziante bengalese di Marina Centro a Rimini. Il gruppetto di quattro ragazzini, tutti 17enni tunisini regolari in Italia e residenti a Bergamo, si sono presentati nell'attività commerciale gestita da un bengalese e hanno iniziato a fare razzia della merce esposta. Mentre si impossessavano di collanine e coltelli, le loro manovre sono state scoperte dal titolare dell'attività  e, vistisi in trappola, i minorenni lo hanno aggredito per garantirsi la fuga. L'uomo, appena si è ripreso, ha dato l'allarme alla polizia di Stato facendo intervenire le Volanti. Gli agenti, dopo aver raccolto una descrizione dei malviventi, sono partiti alla loro ricerca individuandoli poco lontano. Bloccati e portati in Questura, è emerso che i nordafricani erano tutti minorenni. Trovati in possesso della refurtiva, la loro impresa è stata segnalata alla Procura dei Minori di Bologna che ne ha disposto l'arresto e il trasferimento nel carcere minorile del Pratello del capoluogo felsineo con l'accusa di rapina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

Torna su
RiminiToday è in caricamento