Marocchino si spaccia per carabiniere e rapina un giovane bengalese

Alba da Arancia Meccanica per uno sventurato straniero massacrato di pugni da un nordafricano che lo ha aggredito nella zona del porto

Un 'carabiniere' decisamente sui genersi quello che, a torso nudo e con evidente accento nordafricano, ha rapinato un bengalese 34enne all'alba di lunedì spacciandosi per un militare dell'Arma. Tutto è avvenuto intorno alle 5 quando la vittima, che si trovava nei pressi della spiaggia libera di piazzale Boscovich, ha notato per terra una serie di documenti ed effetti personali decidendo di raccoglierli per poi consegnarli ai bagnini in maniera tale da poterli restituire ai legittimi proprietari. E' a questo punto che, scamiciato, è intervenuto il 'carabiniere' che, dopo essersi qualificato, ha intimato al 34enne di lasciare tutto a terra e che, se non avesse ubbidito, era armato e pronto a trascinarlo in caserma. Come se non bastasse, il nordafricano improvvisatosi militare dell'Arma ha iniziato a prequisire il bengalese impedendogli di allontanarsi.

Non avendo trovato oggetti di valore nelle tasche dello sfortunato 34enne, il marocchino ha iniziato ad alterarsi e a minacciare nuovamente la vittima che, spaventata, ha chiamato la polizia ma, a questo punto, il 'carabiniere' gli ha sferrato un pugno in faccia facendolo rovinare a terra e cercando di strappargli il cellulare e un mazzo di chiavi. Urlando per la paura, il bengalese passato il portafoglio a un amico intervenuto per aiutarlo e, nel parapuglia, i due sono riusciti ad allontanarsi subito rincorsi dall'aggressore il quale, rivolgendosi ad alcuni passanti, ha continuato ad affermare di essere un carabiniere e che “seguiva” la situazione. Raggiunto nuovamente il 34enne, lo ha aggredito con un altro paio di pugni al volto per poi scagliarlo contro un palo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sanguinante e intontito, il bengalese è riuscito a fuggire nuovamente incappando in una pattuglia della polizia di Stato con gli agenti che, non senza fatica, sono riusciti a rintracciare l'aggressore e a portarlo in Questura. Negli uffici di corso d'Augusto è emerso che il 'carabiniere' era, in realtà, un marocchino 23enne già noto alle forze dell'ordine il quale è stato arrestato per rapina e sarà processato per direttissima martedì mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento