Maturità, partito il tam tam con i compagni che hanno dato l'esame: "Siamo in ansia, ma ce la faremo"

Francesca, studentessa del liceo classico Giulio Cesare: "Tra gli argomenti chiesti ci sono Marx e Orwell. Un po' di paura c'è, ma abbiamo voglia di tornare a scuola"

La studentessa Francesca Conti in classe prima del lockdown

Il coronavirus ha stravolto anche l'esame di maturità, ma nonostante i cambiamenti una cosa rimane immutata: il tam tam tra chi ha già dato l'esame e chi deve presentarsi alla commissione. Cambiano le modalità e i mezzi per comunicare, ma l'emozione è sempre la stessa. Se prima ci si aspettava fuori da scuola adesso i "gruppetti" sono nel mirino per le misure anticontagio e le notizie viaggiano via chat o con una telefonata. Anche se qualche amico un abbraccio con la mascherina lo ha scambiato, insieme a qualche lacrima di gioia.

Tra ansie ed emozioni, i primi maturandi riminesi hanno affrontato la prova conclusiva di un percorso iniziato cinque anni fa. Le ansie di questi giorni alla fine sono scomparse di fronte alla felicità di raggiungere il traguardo. La temuta ora di colloquio con i docenti per alcuni studenti è passata velocemente e per altri è sembrata interminabile. "C'è chi è rimasto spiazzato soprattutto sulle terza parte della prova orale - racconta Matilde, studentessa del liceo classico Giulio Cesare di Rimini - per altri compagni invece non ci sono state grosse difficoltà".

L'esame è suddiviso in cinque momenti, "si parte dalla discussione dell'elaborato che abbiamo preparato dal 1° al 13 giugno su una tematica di indirizzo, nel nostro caso latino e greco. Nella seconda parte c'è l'analisi del testo e la terza parte è quella con i collegamenti. Si può partire da una foto, una citazione o un esercizio. Poi si prosegue con le parti dedicate alla cittadinanza e alla costituzione e infine all'alternanza scuola-lavoro che abbiamo svolto nel triennio".

Ed è stata proprio la terza parte a mettere in crisi qualcuno: "un professore ha scritto un esercizio di chimica alla lavagna e da lì lo studente è partito con i collegamenti, comunque nulla di impossibile".

Tra i primi argomenti e autori chiesti "ci sono stati Marx e Schopenhauer - continua Fracesca Conti, studentessa della 5 C del liceo classico Giulio Cesare - so che al liceo scientifico Einstein è stato anche chiesto di partire da una lettura tratta da 1984 di Orwell. In generale, il colloquio dura circa un'ora, più o meno 12 minuti per ogni parte".

Il primo giorno di esami ha sciolto un po' di tensioni, "ma l'emozione è davvero tanta - continua Francesca - e ci sentiamo abbastanza fortunati a poter tornare a scuola e rivedere compagni e professori, anche se in una situazione completamente diversa da quella che ci saremmo aspettati".

Molti studenti si sono commossi nel rivedere docenti, compagni, ma anche semplicemente a ripercorrere quei corridoi: "Sono stati mesi complicati, ma ce la stiamo facendo e in qualche modo siamo sempre in contatto. Ad esempio abbiamo creato una chat di classe e una videochiamata con cui ci facciamo le domande mentre studiamo, un modo per aiutarci e sentirci meno soli. Alla fine degli esami ci saluteremo in piccoli gruppi, ci stiamo mettendo d'accordo, del resto ognuno prenderà poi la sua strada".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento