Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Meteoterrorismo: la Lega si scaglia contro le previsioni sbagliate

I consiglieri regionali Fabbri, Pompignoli e Liverani: "un bando per installare le webcam e fornire dati veri in tempo reale"

Rilevazioni meteo imprecise (per non dire completamente “sballate”) e operatori turistici infuriati, perché sempre con maggiore frequenza i vacanzieri sono spinti a rinunciare alla loro escursioni sulla costa adriatica, provocando perdite ingenti per i professionisti del settore delle vacanze. La questione è più seria di quanto non si possa pensare, visto che, tanto per fare un esempio, il Consorzio turistico del Lido delle Nazioni, ha presentato un esposto contro agenzie e società che si occupano di meteorologia. "Le quali, in molti casi, diffondono previsioni meteo sbagliate, diffondendole al pubblico attraverso i mass-media e i social-network – dicono i consiglieri regionali della Lega Nord, Alan Fabbri, Massimiliano Pompignoli e Andrea Liverani, che hanno firmato un’apposita risoluzione all’Assemblea legislativa. – Disincentivando l’afflusso di turisti e creando un grande danno economico alle imprese che operano nel settore turistico". 

Già negli scorsi anni, ad onor del vero, gli operatori turistici della Romagna avevano protestato contro i toni “apocalittici” usati dai bollettini meteo. Soprattutto quelli circolanti in rete che, volutamente, risultano confusi, per dirottare in questo modo gli utenti verso inserzioni commerciali. La risoluzione del Carroccio vuole spingere la Regione, questa volta, all’inizio della nuova stagione turistica, a prendere una posizione chiara: "affinché sia pubblicato un bando regionale – chiedono Fabbri, Pompignoli e Liverani – per l’acquisto e l’installazione nei vari lidi della costa di apposite webcam, per il rilevamento meteorologico istantaneo. Le quali siano collegate ai vari siti istituzionali e consultabili liberamente, in modo da presentare un quadro chiaro e immediato agli utenti, senza bisogno di connettersi a siti o di dover scaricare app per il proprio smartphone".

A stretto giro di posta è arrivata la replica dell'assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini, che boccia la richiesta della Lega definendola "una proposta fantasiosa” che non ha alcuna utilità e agisce al di fuori delle reali necessità. “Una proposta che non ha alcuna utilità – replica l’assessore Corsini - pensare di installare delle telecamere nelle località, per fare in modo che un turista veda il tempo in quell’istante e decida di partire e magari in quel momento di prenotare un albergo è una soluzione che fa parte solo della fantasia di chi l’ha elaborata. L’inattendibilità di certe previsioni meteorologiche si risolve con proposte serie e non con del folclore”.

“La strada – aggiunge Corsini - è quella, come in tutti Paesi europei, di lavorare perché anche l’Italia si doti di una legge che istituisca un albo dei meteorologi, affinchè questa scienza non venga lasciata nelle mani di apprendisti stregoni privi di qualsiasi professionalità che si inventano siti e applicazioni solo per fare business. Quindi servono non soluzioni improvvisate ma regole certe, un’abilitazione e un’authority garante per la comunicazione delle previsioni meteorologiche”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteoterrorismo: la Lega si scaglia contro le previsioni sbagliate
RiminiToday è in caricamento