Cronaca

Il ministro Costa tranquillizza i bagnini: "Princìpi compatibili con l'Europa"

Sulla direttiva Bolkestain, "Un provvedimento equilibrato che deve tenere conto di chi, nel corso degli anni, ha valorizzato la spiaggia"

Le concessioni demaniali, quelle dei bagnini, di nuovo protagoniste a Rimini con l'incontro che, nel pomeriggio di lunedì, il ministro per gli Affari Regionali, Enrico Costa, ha tenuto davanti agli operatori balneari della provincia. Presenti anche gli gli onorevoli Pizzolante e Arlotti, l’assessore regionale Corsini e il sindaco Andrea Gnassi, è stato affrontato il discorso sul disegno di legge delega relativo all’annosa questione delle concessioni demaniali marittime. "Siamo convinti - ha spiegato il ministro - che i princìpi che abbiamo declinato siano compatibili con le posizioni dell'Europa e siamo disponibili al confronto. Deve essere un provvedimento equilibrato che deve avere un riconoscimento per chi, in questi, anni, si è sforzato e ha fatto sacrifici per impegnarsi a valorizzare il settore balneare. Il periodo transitorio deve essere adeguato e, gli enti locali, dovranno adeguare la loro pianificazione e i loro strumenti alle innovazioni della Legge e, questo, richiederà del tempo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ministro Costa tranquillizza i bagnini: "Princìpi compatibili con l'Europa"

RiminiToday è in caricamento