Nasce "Quartiere 5", tra le proposte un villaggio turistico e una lista civica

Tra i progetti in cantiere l'allestimento dei negozi sfitti e la sistemazione della palazzina Iat in via Dati

Circa cinquanta persone hanno partecipato martedì alla serata di presentazione della nuova associazione Quartiere 5. Il presidente Benaglia Stefano ha illustrato ai presenti quali sono le aree di intervento e di sviluppo, sottolineando la necessità di creare un’organizzazione territoriale che rappresenti le istanze dei cittadini e delle attività economiche all’interno dell’amministrazione. Sono stati portati a conoscenza i progetti di sviluppo del territorio come “la storia siamo noi” che riguarda l’allestimento dei negozi sfitti con fotografie storiche e reperti del territorio e il progetto di riqualificazione Primo Piano 180 che riguarda il progetto presentato oltre un anno e mezzo fa per sistemare la palazzina IAT posta in via Dati al numero 180, progetto che ancora non ha avuto risposta da parte dell’amministrazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si è affrontato anche il tema dell’intrattenimento turistico con una sostanziale e profonda modifica agli attuali comitati turistici, che faticano sempre più a tenere il passo di questo mondo che cambia. È stato proposto un villaggio turistico lungo 6km che comprenda le quattro frazioni costiere da Torre Pedrera fino a Rivabella, riunendole sotto un unico prodotto turistico vendibile e spendibile all’estero e in Italia. Nelle fasi conclusive è stata annunciata la volontà di creare una lista civica apartitica che possa portare in consiglio comunale e al governo della città rappresentati del territorio e delle periferie. Dal pubblico, che ha partecipato in maniera attiva, è venuta la proposta di replicare l’idea di Quartiere 5 in tutti gli altri quartieri di Rimini, creando un coordinamento che possa presentarsi forte alle elezioni del prossimo anno. La serata si è poi conclusa con vari interventi di alcuni partecipanti, tra cui due presidenti dei comitati turistici e il rappresentante dei cittadini di via Fabrizio De André.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento