Dopo la notte di sesso, lei gli ruba l'I-phone e scappa dalla camera d'albergo

Denunciata dalla polizia una spagnola 29enne che, dopo aver irretito un austriaco ed essersi fatta portare in albergo, ha alleggerito l'uomo del proprio cellulare per poi fuggire. A smascherarla l'antifurto del telefonino

La notte di sesso sfrenato è costata il furto del cellulare a un austriaco, a Rimini per l'appuntamento fieristico di Ecomondo, che ha conosciuto una spagnola 29enne in un bar della città e si è poi appartato con lei nella stanza d'albergo. Tutto è iniziato verso le 5 di giovedì quando l'uomo ha chiamato la polizia per segnalare il furto dell'I-phone e, sul posto, è intervenuta una pattuglia delle Volanti. Agli agenti il derubato ha raccontato di aver conosciuto la ragazza in un locale e, dopo qualche drink, entrambi hanno deciso di proseguire la loro conversazione nella stanza d'albergo dell'austriaco. Dopo aver trascorso un po’ di tempo insieme, mentre l’uomo era in bagno per una doccia, la 29enne si è impossessata del cellulare ed è fuggita ma il derubato, dopo aver attivato l'applicazione per rintracciare il telefonino, ha iniziato a fornire alla polizia tutti gli elementi per rintracciarlo. La ragazza è stata notata poco dopo col telefonino che ha iniziato a suonare per l'antifurto. La spagnola è stata bloccata e denunciata per furto aggravato mentre, il cellulare, è stato restituito al derubato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento