rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Grigliate "abusive" in via Bassi, e intanto il progetto di piazzale Bornaccini langue

Gli sbandati continuano a occupare la struttura abbandonata organizzando barbecue nei cortili, nessuna novità sullo spostamento degli uffici di via Bonsi

Una grigliata in piena regola quella che, nel tardo pomeriggio di venerdì, era stata organizzata dagli sbandati che popolano lo stabile abbandonato di via Bonsi dove sarebbe dovura sorgere la Questura di Rimini. Ad accorgerse sono stati i residenti della zona, attirati dal fumo e dal profumo della carne in cottura, che hanno chiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Sul posto sono arrivate le pattuglie della polizia di Stato e dei carabinieri ma, al momento di ispezionare la struttura, non hanno torvato traccia degli sbandati che bivaccano dentro la struttura. Ulteriori controlli, tuttavia, hanno permesso di scovare il barbecue utilizzato e diverse pentole ammassate nel cortile interno dove era stata attrezzata una cucina di fortuna.

Torna alla ribalta la questione di dare una sede adeguata alla Polizia di Stato di Rimini dopo che anche il sindaco, Andrea Gnassi, aveva parlato di "scandalo" nel definire la situazione in cui versa lo stabile di via Ugo Bassi. La sua riqualificazione era stata anche al centro del famoso "Patto per la sicurezza", firmato a Rimini dall'ex ministro dell'Interno Marco Minniti, con l'obiettivo di rendere operativa la struttura entro il 2020. Nel frattempo, però, era stata trovata come soluzione alternativa il palazzo di piazzale Bornaccini dove, entro il 28 febbraio del 2018, avrebbero dovuto trovare ospitalità gli uffici delle sezioni amministrative e immigrazione della Questura attualmente in via Bonsi. Un trasloco mai avvenuto tanto che, a maggio di quest'anno, i sindacati di polizia erano scesi sul sentiero di guerra per denunciare come le promesse fatte non erano state mantenute. In quella occasione, ripercorrendo l'oramai trentennale vicenda dello stabile di via Bassi, il sindaco di Rimini Andrea Gnassi aveva dichiarato: "Entro maggio gli uffici della Questura si trasferiranno in piazzal Bornaccini". Le ultime notizie sul trasloco risalgono ad aprile quando, da palazzo Garampi, era arrivato l'annuncio dell'inizio dei lavori nella nuova sede di corso d'Augusto del Centro per l'Impiego propedeutici al trasferimento degli uffici.

"Quello di via Ugo Bassi - sottolinea Maurizio Improta, Questore di Rimini - è uno stabile privato abbandonato, un ecomostro costruito per i propri interessi con l'idea di realizzare la sede di una Questura. Mi auspico che, un giorno, possa nascerre la necessaria cittadella della sicurezza di Rimini. In piazzale Bornaccini sono ancora presenti gli uffici del Centro per l'Impiego, appena questi verranno trasferiti, entro la fine dell'anno, ci muoveremo per traslocare la sede di via Bonsi. Intanto, a ottobre, alla Questura di Rimini arriveranno in forza permanente 22 nuovi agenti per la sicurezza dei cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grigliate "abusive" in via Bassi, e intanto il progetto di piazzale Bornaccini langue

RiminiToday è in caricamento