menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via libera della giunta, arrivano sette nuove farmacie

Sono sette le nuove farmacie che saranno istituite sul territorio comunale e si andranno ad aggiungere alle 36 già esistenti

Sono sette le nuove farmacie che saranno istituite sul territorio comunale e si andranno ad aggiungere alle 36 già esistenti. La Giunta ha infatti approvato martedì pomeriggio la delibera con cui si individua la localizzazione delle nuove sedi in ottemperanza alle disposizioni per la concorrenza del Governo che ha fissato in 3.300 il numero degli abitanti per ogni farmacia.

Cinque di esse saranno istituite nelle zone della città che più di altre hanno bisogno di un servizio essenziale come quello farmaceutico per la cittadinanza, specie quella più anziana e con maggiori difficoltà per raggiungere i presidi farmaceutici. In particolare, le nuove farmacie sono state previste in località San Martino in Riparotta, zona Orsoleto, in Via delle Cascine e vie limitrofe; in località San Lorenzo in Correggiano, zona Ghetto Tombanuova, in via Coriano e vie limitrofe; in località San Martino Monte l’Abate, zona Villaggio San Martino, in via Ciclamino e vie limitrofe; in località Spadarolo in via Darwin e vie limitrofe; in località Santa Maria in Cerreto, zona Gaiofana, in via Freud e vie limitrofe.

“Non è stato un mero calcolo statistico a portarci all’individuazione dei luoghi dove si insedieranno le nuove farmacie – ha detto l’assessore con delega all’Igiene e sanità del Comune di Rimini Jamil Sadegholvaad -. Quello che ci premeva è stato scegliere, con molta attenzione e un lungo lavoro istruttorio, le zone scoperte della città che con l’istituzione di un presidio importante come quello di una farmacia si riempiono di servizi e contenuti, dando un contributo a una ricomposizione delle fratture non solo urbane ma soprattutto sociali. In questa logica poi è stata individuata la zona di via Sacramora, che in questi ultimi anni ha vissuto con la nascita del Peep di Viserba una crescita della popolazione tra le più sensibili dell’intera città ma non un’altrettanta crescita dei servizi per i residenti.”


L’insediamento della sesta e settima farmacia, infatti, è stato individuato dalla Giunta in via Sacramora e vie limitrofe, nel tratto da via Massarenti a via Pallotta, e in viale Regina Elena e viale Regina Margherita e vie limitrofe, nel tratto tra via Neri Benedetto e viale Santa Teresa. A Viserba perché le tre sedi farmaceutiche presenti hanno un bacino d’utenza di 15.921 residenti, ben superiore al limite fissato dal decreto, così come sul viale delle Regine dove le due farmacie esistenti hanno un bacino d’utenza di 12.823 residenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento