Cronaca

Obbligava il fidanzato a prostituirsi con gli uomini per fare la bella vita

Nei guai una giovane riminese finita nel mirino di una maxi inchiesta della Dda di Ancona

Lei è una 19enne di origini bolognesi, ma all'epoca dei fatti residente a Rimini, mentre lui è un coetaneo di origine straniera che lavorava come Dj nei locali della Riviera. Una storia d'amore come tante se non che, a un certo punto, la ragazza lo ha costretto a prostituirsi con altri uomini pur di incassare soldi per borse griffate e bella vita. La vicenda risale al 2012 quando, l'aguzzina, ha iniziato a spingere sempre di più il suo ragazzo a frequentare altri uomini per del sesso a pagamento finendo in un vorticoso giro di prostituzione dove, secondo quanto emerso dalle indagini, erano presenti anche dei minorenni spinti nel letto di adulti in cambio di droga o di cellulari di ultima generazione. La ragazza, oggi 22enne, è così finita al centro di una maxi inchiesta della Dda di Ancona che, principalmente nelle zone di Fano e Urbino, ha scoperto il giro di baby squillo. Ora dovrà rispondere di favoreggiamento della prostituzione nei confronti dell'ex fidanzato e, il prossimo 20 settembre, comparirà davanti al gup di Ancona per l'udienza preliminare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obbligava il fidanzato a prostituirsi con gli uomini per fare la bella vita
RiminiToday è in caricamento