Cronaca Via Guido Maria Ceccarelli

Occupazione abusiva del centro sociale Paz, arriva lo sfratto per il villino Ricci

Entro il 30 settembre dovranno sgomberare l'immobile occupato con un blitz lo scorso 23 maggio nel corso di un corteo

Arriva lo sfratto per il centro sociale Paz che, lo scorso 23 marzo, occupò abusivamente un villino di proprietà del Comune di Rimini nel corso di un corteo. Il villino Ricci, in via Ceccarelli, dovrà essere sgomberato entro il 30 settembre e, a darne notizia, sono gli stessi occupanti che hanno allestito nella struttura una seconda Casa Madiba dopo che, la scorsa primavera, le forze dell'ordine avevano provveduto a sgomberare l'area occupata abusivamente presso l'ex caserma dei vigili del fuoco in via Dario Campana. Secondo quanto riferito dagli esponenti del centro sociale, sono stati convocati dalla polizia Municipale per delle comunicazioni urgenti al termine delle quali è arrivato l'invito a lasciare la struttura, nella quale vivono 17 persone, entro la fine del mese.

"Sarebbe grave - commenta l'onorevole Paglia di Sel - se fosse vero quanto denunciato da Casa Madiba Network, ovvero pressioni della PM di Rimini per ottenere l'abbandono del Villino Ricci in cambio della riassegnazione di Casa Madiba. 
La vicenda del Villino Ricci e delle 17 persone che lo occupano da qualche mese avendo trovato in questo stabile comunale abbandonato una risposta ai propri bisogni abitativi, vicenda paradigmatica di un disagio sociale più ampio, non può infatti essere trattata con le lenti dell'ordine pubblico ma della politica. La Giunta riminese sembra invece latitare, senza dare attuazione agli impegni presi, a partire dalla convocazione di un tavolo sull'emergenza abitativa che non c'è mai stato.  Ricordiamo che nello scorso mese di luglio il GIP del Tribunale di Rimini Sonia Pasini rigettò il provvedimento di sequestro del Villino Ricci richiesto da Comune e Procura, ricordando il dialogo che si era aperto tra occupanti e alcuni assessori e consiglieri. Si tenga presente quell'approccio e si evitino minacce, con il muro contro muro non si risolvono i problemi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupazione abusiva del centro sociale Paz, arriva lo sfratto per il villino Ricci

RiminiToday è in caricamento