rotate-mobile
Cronaca

Anche Rimini dovrà fare la sua parte per l'ospitalità, in arrivo i profughi salvati dall'Ocean Viking

Tra i migranti, che cercavano di raggiungere le coste italiane a bordo di un gommone, vi sono anche tre neonati

Anche il Riminese dovrà fare la sua parte per ospitare alcuni migranti tratti in salvo dalla nave Ocean Viking della ong Sos Mediterranee. I 113 migranti sono attesi al Terminal Crociere di Porto Corsini, dove si sta pianificando la logistica e tutti gli adempimenti del caso. Qui saranno svolte tutte le operazioni di identificazione, fotosegnalamento e screening sanitario; poi, completate le operazioni, i migranti saranno destinati in base al piano di riparto predisposto dalla Prefettura di Bologna. Il piano prevede che 6 persone saranno destinate all'accoglienza a capo della Prefettura di Rimini.

Durante il sopralluogo al porto di Ravenna era presente in prima linea il prefetto di Ravenna Castrese De Rosa. "I migranti saranno destinati in base al piano di riparto predisposto dalla Prefettura di Bologna - ha spiegato -, 79 di loro (gli adulti e i minori accompagnati) saranno così distribuiti in regione: 18 a Bologna, 12 a Modena, 10 a Reggio Emilia, 8 a Parma, 7 a Ravenna, 7 a Forlì-Cesena, 6 a Rimini, 6 a Ferrara e 5 a Piacenza. La Prefettura insieme al Comune sta individuando anche una soluzione temporanea per l'accoglienza dei 34 minori non accompagnati. La Caritas si sta adoperando insieme alla Croce Rossa Italiana per rifornire di indumenti e pasti i migranti".

Dei 113 migranti tratti in salvo dalla Ocean Viking, 38 provengono dalla Costa D'Avorio, 18 dalla Nigeria, 14 dal Camerun, 12 dalla Guinea, 11 dal Mali, 6 dal Benin, 6 dalla Gambia, 6 dal Pakistan, 1 dal Ghana e 1 dal Senegal. Più della metà, 66, sono adulti, di cui 43 uomini e 23 donne, di cui una incinta; 34 sono minori non accompagnati, 32 bambini e 2 bambine; 13, infine, i minori accompagnati, 8 maschi e 5 femmine. 66 dei migranti hanno tra i 18 e i 50 anni, 39 tra i 5 e i 17 anni, 6 tra 1 e 4 anni, mentre 2 hanno meno di un anno.

L'arrivo della nave è previsto per sabato 31 dicembre alle ore 13. Tra i migranti, che cercavano di raggiungere le coste italiane a bordo di un gommone, vi sono anche 3 neonati - il più piccolo ha 3 settimane - 23 donne, alcune incinte, e 30 minori non accompagnati. Si tratta di una scelta insolita da parte del governo italiano, visto che Ravenna dista quasi 1.700 chilometri dal luogo del soccorso. Nelle situazioni di soccorso marittimo, gli standard internazionali raccomandano che le persone siano sempre portate al porto sicuro più vicino possibile. L'ong si è detta "sollevata" per poter portare in salvo i migranti, ma ha espresso preoccupazione per altre possibili imbarcazioni in difficoltà nel Mediterraneo centrale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Rimini dovrà fare la sua parte per l'ospitalità, in arrivo i profughi salvati dall'Ocean Viking

RiminiToday è in caricamento