Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Parco del Mare, Sacchetti (Pd): "Sarà il ponte strategico per il rilancio della Riviera e dell'entroterra"

"Al suo interno di sono recupero e rigenerazione degli spazi pubblici e privati, sanificazione degli ambienti, a partire dalle acque e dalla salubrità del mare"

“Siamo ancora dentro la gestione dell'emergenza, ma tutti al lavoro per ripartire. Al lavoro sui protocolli per le attività economiche, test e tamponi, l’obbligo di mascherina. Al lavoro al fianco delle istituzioni fortemente impegnate a trovare soluzioni ai problemi dettati dalla ripartenza, a immaginare nuove impostazioni per le attività economiche e interi settori produttivi e commerciali”. Parte dal presente per proiettarsi al futuro, il segretario provinciale del Partito Democratico Filippo Sacchetti: “Alcune prospettive si interrompono, altre fortunatamente procedono, ci saranno da re-impostare priorità e mandare opere strategiche”.

Prime fra tutte, il Parco del mare". “E’ un, anzi il progetto strategico di rilancio della prospettiva riminese e già oggi troverà un altro passo di concretezza in consiglio comunale con l'approvazione definitiva dello stralcio 1-2-3” prosegue Sacchetti, entrando nel merito: “Può essere proprio questo l’intervento, il pensiero che lega il mondo "pre" e "post" Covid-19, proprio al suo interno ci sono i contenuti con cui ripensare necessariamente la città: recupero e rigenerazione degli spazi pubblici e privati, sanificazione degli ambienti, a partire dalle acque e dalla salubrità del mare, nuova estetica e lifestyle incentrati sul welness, sul benessere da vivere in piena sicurezza sulla riviera più organizzata e reattiva d'Italia”.

Ma “Parco&mare vuol dire tanto altro”,  estende la prospettiva anche all'intero sistema territoriale, quello che arriva al mare attraverso vallate nate e cresciute su assi fluviale e un ambiente di alta qualità;:la Valmarecchia e la Valconca. “Il parco che porta al mare è l'occasione per consolidare progetti di sostenibilità e strategie di mobilità, come l’appena finanziato nuovo tracciato del Trc che dalla stazione porta alla fiera. Scelta che ci ha dato ancora più consapevolezza per pensare a delle perpendicolari che da Riccione e Santarcangelo possano aprire a percorsi verso le vallate. Come ha detto di recente l’architetto Stefano Boeri, potrebbe esserci un ritorno ai borghi. Allora oggi come non mai l'integrazione costa-entroterra diventa determinante per pensare ad un sistema territoriale unitario” ancora il segretario provinciale,

Quindi la chiosa: “Crediamo che dietro questa previsione e questa attuale attuazione del Parco del mare, ci siano tutte le condizioni per immaginare un futuro per il territorio. Rimini domani, adesso. Un domani che non possiamo aspettare ci riporti a un tempo che non tornerà. E in questa direzione di marcia vorremmo costruire insieme una visione contributo per le future scelte e prospettiva che tenga insieme la città pubblica, l'iniziativa privata, i valori che da sempre ci rendono comunità e a cui ci siamo appoggiati ogni volta per ricostruire le fondamenta della città. E’ una discussione, aperta  per mettere insieme idee a partire dalla rigenerazione urbana ed economica dei settori produttivi, il welfare e i nuovi strumenti di inclusione sociale e la partecipazione. In momenti di difficoltà serve affrontare l'emergenza quotidiana e provare a guardare avanti con fiducia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco del Mare, Sacchetti (Pd): "Sarà il ponte strategico per il rilancio della Riviera e dell'entroterra"

RiminiToday è in caricamento