rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Morta la partigiana romagnola Tina Costa, il cordoglio dell'amministrazione comunale

Anche l'assessora regionale Emma Petitti ricorda questa grande donna: "Fino all'ultimo si è battuta per i diritti e ha sfilato al Gay pride di Roma"

Anche l'Amministrazione comunale di Rimini esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Tina Costa, partigiana ed ex segretaria della sezione Pci del centro di Rimini “Tre Martiri”. Tina Costa, originaria di Gemmano, è morta all'età di 93 anni. La camera ardente si terrà venerdì a Roma

"Una donna straordinaria, dotata di grande coraggio e amorevole passione per la libertà e per i diritti civili, Tina era membro del direttivo dell’ANPI nazionale e presidente vicaria dell’ANPI di Roma. Da sempre impegnata in tutte le manifestazioni ove era necessario ribadire i valori antifascisti della Resistenza, la memoria storica e i diritti delle donne, soprattutto durante la Resistenza. Recentemente si era impegnata anche per i diritti degli omosessuali".

A ricordare questa donna tenace e forte, è anche l'assessora regionale Emma Petitti: "Tina è per me un mito. Ex Partigiana, ex segreteria della sezione Pci del centro di Rimini “Tre martiri”, l’anno scorso, a 93 anni è stata la testimonial del Roma Pride di Roma per sostenere i diritti della comunità LGBT. Ha marciato per le vie della capitale insieme a una folla arcobaleno di tanti giovani perché “quando rischi la vita è per la libertà di tutti, mica solo di alcuni. Per questo domani sarò in prima fila al Gay Pride di Roma: le persone sono tutte uguali e uguali diritti devono avere”, ha detto il giorno prima della manifestazione a Repubblica. Tra i membri del direttivo dell’ANPI nazionale e presidente vicaria dell’ANPI di Roma, credo che Tina sia da esempio per tutti noi. “Sono una donna libera, vado dove voglio io, non devo chiedere il permesso a nessuno”, “La mia impressione è che questi politici non abbiano rispetto per l'essere umano. Stanno ancora qui a fare discorsi di razze. Assurdo. La razza è una. Quella umana", aveva sempre detto al quotidiano di Scalfari. L’immagine qui sotto di Tina è una delle mie preferite. Sorridente. In mezzo ai giovani. Con la voglia di scendere in piazza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta la partigiana romagnola Tina Costa, il cordoglio dell'amministrazione comunale

RiminiToday è in caricamento