menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Partito il nuovo mercato settimanale di piazzale Gramsci tra caos e orchestrine

Traffico in tilt, carri attrezzi in azione per rimuovere i veicoli in sosta vietata e festa di quartiere con musica e spuntini per celebrare lo spostamento delle bancarella da piazzale Malatesta. I commercianti di via Castelfidardo si dicono ottimisti per l'incremento degli affari

Partito all'alba di sabato il trasferimento del mercato settimanale da piazza Malatesta a piazzale Gramsci, per permettere i lavori di ristrutturazione del teatro "Galli", con luci e ombre sul nuovo posizionamento delle bancarelle tra via Castelfidardo e il parcheggio Gramsci. Il primo giorno ha fatto segnare molte criticità, a partire dalla viabilità della zona, con numerose auto rimaste imbottigliate tra via Aponia e via Cornelia per non parlare di alcuni veicoli, lasciati in sosta dai proprietari intenti a fare compere, rimossi coi carri attrezzi. Imponente lo spiegamento di vigili urbani che, oltre a multare i mezzi in sosta vietata, hanno cercato di regolare il traffico su via Castelfidardo per permettere ai pedoni di attraversare l'incrocio. Scarso successo, inoltre, sembra aver avuto l'allestimento di un trenino navetta che, dal parcheggio del "Settebello" accompagnava gratuitamente le persone nella nuova zona del mercato.

Per celebrare lo spostamento delle bancarelle, sono stati allestiti punti di ristoro e non mancava un orchestrina, all'incrocio di via Rosa, per allietare i passanti. I commercianti della zona e del mercato coperto, comunque, si dicono ottimisti su questa modifica, che dovrebbe durare circa un anno, la quale immancabilmente porterà un discreto afflusso di passanti con il conseguente incremento degli affari. In tarda mattinata, per rendersi conto della situazione, sono arrivati il sindaco Andrea Gnassi e l'assessore alle attività economiche Jamil Sadegholvaad oltre al Questore e al Prefetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento