Operazione "Pesca di primavera": sequestrati 65 chili di pesce non a norma

I controlli della Capitaneria di Porto sulla filiera della pesca hanno fatto scattare anche sanzioni per 7500 euro oltre alla denuncia di una persona

Si è conclusa nella giornata di martedì un’intensa attività di polizia marittima, della durata di tre giorni, nell’ambito della filiera della pesca che ha portato a 17 controlli per un totale di 65 chili di pesce sequestrato oltre a sanzioni amministrative per 7500 euro e una segnalazione di reato all'autorità giudiziaria. L'operazione "Pesca di primavera",  organizzata e coordinata dalla Capitaneria di Porto di Rimin​i, rientra nell’ambito dei controlli intensivi ed esclusivi sulle attività di pesca ed acquacoltura marittime, ha visto i militari della Guardia Costiera dar corso ad un serrato programma di controlli e verifiche, condotte secondo la modalità “mare/terra”. Infatti, nelle diverse fasi della “giornata di pesca”, gli equipaggi dei mezzi navali si sono affiancati alle pattuglie operanti via terra, permettendo di eseguire una fitta maglia di controlli sia nei momenti della commercializzazione all’ingrosso che di quella al dettaglio del prodotto pescato. Tra le irregolarità più riscontrate, l'errata etichettatura dei prodotti, la violazione delle norme sanitarie nella vendita di molluschi vivi, o la vendita di pescato non tracciabile o sottomisura. I 65 chili di prodotto sequestrato non avevano la prevista documentazione ed erano in procinto di essere commercializzati senza essere sottoposti a tutti i dovuti controlli sanitari. ​

Il Capitano di Vascello Giuseppe Meli, Comandante della Capitaneria di porto di Ravenna e Direttore Marittimo dell’Emilia Romagna, si dichiara “pienamente soddisfatto dell’operato dei propri militari”. Il Comandante del Compartimento e Capitaneria di porto di Rimini, Capitano di Fregata Domenico Santisi, ha evidenziato l’importanza di siffatte operazioni che rientrano nel quadro generale del rispetto della normativa nazionale ed internazionale in materia di pesca, volta a disciplinare l’intera filiera ittica la cui tutela il legislatore ha affidato al Corpo delle Capitanerie di Porto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento