Chiama il 118: "Ho picchiato mia moglie". Poi aizza i suoi cani contro i Carabinieri

Un artigiano 48enne originario di Bergamo, ma residente a Monte Colombo, è stato arrestato dai Carabinieri domenica pomeriggio con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale

Un artigiano 48enne originario di Bergamo, ma residente a Monte Colombo, è stato arrestato dai Carabinieri domenica pomeriggio con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale. L'uomo ha telefonato al “118” e, dopo aver segnalato di aver picchiato la compagna 51enne al culmine di una violenta lite, ha chiuso repentinamente la comunicazione, spegnendo il cellulare. I militari sono riusciti ad identificare l’intestatario del telefono ed a localizzare l’indirizzo.

Giunti poco dopo sul posto, dopo aver accertato che la donna era in buono stato di salute, i militari  sono stati aggrediti dal 48enne, che inoltre ha aizzato contro i propri due cani di razza. Uno di questi ha morso all’avambraccio sinistro il brigadiere, intervenuto con il proprio comandante di stazione. Dopo una breve colluttazione, i due militari sono riusciti ad immobilizzare l’esagitato e ad arrestarlo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento