Cronaca Bellariva / Viale Regina Elena, 147

Pizzicati con un borsone pieno di cellulari rubati, tre albanesi in manette

Oltre ai telefonini, gli stranieri sono stati trovati in possesso di altra refurtiva proveniente da vari colpi

Nella mattinata di lunedì, in viale regina Elena, gli agenti della polizia di Stato in servizio di controllo del territorio si sono insospettiti alla vista di tre stranieri che, notando la pattuglia, hanno cercato di disfarsi di un borsone per poi allontanarsi in tutta fretta. Raggiunti e controllati, è emerso che si trattava di tre albanesi tra i 20 e i 29 anni i quali avevano lasciato l'involucro sospetto al tavolo del bar dove stavano facendo colazione. Dal borsone sono spuntati 23 cellulari, 7 portafogli, alcuni occhiali da sole di marca, un orologio Casio, alcuni grammi di stupefacente e diversi accendini. Il trio, con tutte le forze, ha cercato di far credere agli agenti che non si trattava di merce loro ma che, la borsa, apparteneva a un quarto connazionale del quale non conoscevano il nome.

La storia non è risultata credibile e, tutti, sono stati portati in Questura per ulteriori controlli. E' così emerso che si trattava del provento di diversi furti messi a segno nei giorni scorsi ai danni dei turisti. Per gli albanesi, tutti irregolari in Italia, è così scattato il fermo di polizia e, al termine degli accertamenti di rito, per loro si sono aperte le porte del carcere riminese dei "Casetti" con l'accusa di ricettazione. Sono in corso le indagini della polizia di Stato per rintracciare tutti i proprietari della refurtiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzicati con un borsone pieno di cellulari rubati, tre albanesi in manette

RiminiToday è in caricamento