Pizzicati durante lo scambio di droga, due pusher finiscono in manette

Sorpresi dal personale della squadra Mobile, sono stati trovati in possesso di un involucro con 60 grammi di cocaina

Nel corso dei controlli del territorio, nella serata di martedì, due pusher sono finiti nella rete della polizia di Stato. In particolare, il personale della Mobile ha arrestato due albanesi di 40 e 28 anni, clandestini in Italia, trovati in possesso di 60 grammi di cocaina. I due erano stati notati mentre, con fare sospetto, erano seduti ai tavolini di un bar e, dopo aver confabulato tra loro, è scattato il passaggio di un involucro sospetto al termine del quale entrambi si sono allontanati in tutta fretta prendendo direzioni diverse. Quello che ha ricevuto il pacchetto è stato bloccato nella stazione ferroviaria, e trovato in possesso della "neve", mentre il secondo è stato fermato verso il centro storico prima che salisse su un mezzo pubblico. Entrambi accusati di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, dopo una notte in camera di sicurezza sono stati processati per direttissima mercoledì mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento