Cronaca

Pizzicato a intascare una mazzetta, per la Cassazione non è concussione

Si alleggerisce la posizione dell'ex funzionario di Agenzia delle Entrate arrestato a Rimini la scorsa primavera

Si alleggerisce la posizione dell'ex funzionario di Agenzia delle Entrate, Tiziano Marchi, arrestato dai carabinieri a Rimini la scorsa primavera mentre intascava una mazzetta. Il 59enne forlimpopolese, arrestato in flagranza dai militari dell'Arma, sarà infatti processato per induzione indebita e non per concussione. A deciderlo è stata la Corte di Cassazione che, alla fine, ha accolto la richiesta della difesa dell'imputato. L'ex assessore forlivese, secondo l'accusa, aveva cercato di estorcere 10mila euro a un imprenditore con la promessa di procrastinare una verifica fiscale nell'azienda della vittima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzicato a intascare una mazzetta, per la Cassazione non è concussione

RiminiToday è in caricamento