Porta Galliana, avanti con i lavori per riportarla al vecchio splendore

Cantieri aperti per consentire i successivi sondaggi archeologici. Seguirà l'intervento di riqualificazione e l'installazione di sedute nell'area

Si torna a lavorare sul sito di Porta Galliana, la porta che storicamente collegava la città malatestiana al mare, destinata al termine dell’intervento di valorizzazione a diventare uno dei nuovi gioielli identitari della Città. Mercoledì mattina erano infatti operative sul cantiere le macchine operatrici in capo alla società AdArte per lavori di manutenzione propedeutici alla realizzazione di successivi sondaggi archeologici. Un intervento che, a seguire, consentirà anche l’inizio dell’intervento di riqualificazione vera e propria nelle prossime settimane con la sistemazione a verde dello spazio che sarà arredato con sedute per realizzare di nuove aree di sosta e di incontro.

porta galliana - lavori - 3-2

Sono diversi gli obiettivi del progetto di valorizzazione di Porta Galliana, ad iniziare dalla realizzazione di un’area storico-archeologica visitabile ed accessibile a tutti (posta a quota – 3,25 mt circa rispetto il piano stradale) per restituire al manufatto antico le condizioni del contesto adeguato essendo l'unica porta urbica di epoca medievale-rinascimentale fruibile, e in buona parte recuperabile, esistente a Rimini. All’intervento di valorizzazione farà poi seguito con un successivo intervento la realizzazione di un tratto nevralgico di connessione ciclopedonale in quanto il sito si lega agli interventi de “l’anello verde”, che consentirà il collegamento con l'anello delle Piazze e il Ponte di Tiberio.

porta galliana - lavori-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un cantiere che potrà proseguire in condizioni di sicurezza senza contraccolpi dall’evoluzione delle misure adottate a contrasto del coronavirus, come in tutti i cantieri pubblici in attività attualmente sul territorio comunale, dalla realizzazione della nuova rotatoria dei Padulli sulla statale 16, ormai in procinto di diventare operativa al 100%, alle piste ciclabili lungo l’asse di via Coletti, agli interventi sui lungomari del Parco del Mare sia nella zona Nord che in quella Sud. Nelle prossime settimane sono già in programma le aperture dei cantieri per ulteriori opere pubbliche strutturali alla crescita della Città, come la ciclabile sulla via Roma, capace di collegare la stazione ferroviaria all’ospedale, o il nuovo parcheggio di via Giubasco, che darà risposta alle esigenze dei residenti di questa parte di Miramare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento