Due amici creano "YourBeach", l'app scelta da 800 bagnini: "Si prenotano posti in spiaggia, pasti e servizi"

Il progetto lanciato nel 2015 da due giovani riminesi sta decollando in questo periodo post emergenza Covid: "Il telefono continua a squillare e le richieste crescono"

“Nel 2015 in molti pensavano che non avrebbe mai funzionato per le spiagge. Quest’anno, finalmente, stiamo vedendo i nostri sforzi premiati. È stata una sfida e adesso vediamo quelli che sono i frutti”. Andrea Menghi, insieme al suo socio Niccolò Pari, entrambi 28 anni, hanno ideato YourBeach, un sito web e un’app per prenotare il posto in spiaggia e non solo. I riminesi Andrea e Niccolò si conoscono dai tempi dalle scuole medie e a 16 anni, come molti giovani romagnoli, hanno lavorato durante la stagione estiva in spiaggia. Proprio con quell'esperienza si sono accorti che i gestori non utilizzavano software propri, ma di derivazione alberghiera. Da lì nacque l’idea di creare un gestionale specifico per i bagnini e che potesse rendere la vacanza dei turisti ancora più rilassante. Ma era ancora presto per agire. Frequentano l’università, Andrea studia Informatica e Niccolò Economia e commercio. Passano gli anni e nel 2013 creano il primo prototipo poi il lancio nel 2015. 

Andrea, come è nata YourBeach?
"Abbiamo visto che hai gestori serviva qualcosa di semplice, fatto su misura per loro e non qualcosa di adattato. Così nel 2015 YourBeach è partita da Rimini. Poi negli anni si è sviluppato in tutta Italia".
Un servizio, quello delle prenotazioni online, che solo oggi vede il suo successo o avevate un riscontro anche negli anni scorsi?
"Negli anni scorsi abbiamo iniziato ad avere molte richieste perché ai gestori piaceva, poi con il passaparola e la pubblicità online avevamo oltre 400 stabilimenti iscritti. Attualmente, dopo l'emergenza coronavirus, abbiamo raddoppiato. Siamo attorno agli 800 stabilimenti e crescono di giorno in giorno. Abbiamo i telefoni che squillano in continuazione e le linee sempre occupate perché i gestori sono molto interessati, quindi ci stanno chiamando".
Ci può spiegare come funziona questo gestionale?
"È un servizio che i gestori pagano con un canone annuale. Per i clienti, invece, le prenotazioni online sono gratuite e senza commissioni, questo significa che pagano la stessa cifra che pagherebbero al bagnino in persona. Possono prenotare tramite il nostro sito o scaricando l’app, oppure tramite il sito del bagnino o la sua pagina Facebook, o tramite il sito delle associazioni come ad esempio Spiagge Rimini. Inoltre è possibile, sempre andando sul sito o utilizzando la app, ordinare il pranzo senza alzarsi dal lettino. Per prenotare basta inserire i propri dati (nome e cognome, email), e pagare tramite PayPal, carta prepagata o carta di credito. Dopodichè ci si reca in spiaggia, si mostra al bagnino la mail di conferma contenente il Qr Code e poi non bisogna far altro che godersi il proprio posto al sole".
Quali spiagge comprende YourBeach?
"Dal 2015 è presente tutta Rimini Sud, poi si sono unite Rimini Nord, Cesenatico e da quest’anno Ravenna, Caorle. 
Dove abbiamo trovato gestori che hanno capito l’utilità del web, ovviamente abbiamo avuto una diffusione maggiore. Dove, invece, abbiamo avuto associazioni che hanno dato priorità ad altri servizi e, il web non era tra questi, allora abbiamo meno gestori. Alcune zone sono più attive e altre meno".
Stanno nascendo tanti siti e app per prenotare un posto in spiaggia, qual è il vostro valore aggiunto?
"Sicuramente avere diversi anni di esperienza e poter fornire sia la semplice prenotazione online dell’ombrellone, sia la possibilità, per i gestori, di aggiungere tutta una serie di strumenti. Il nostro punto di forza è la completezza e l’affidabilità della soluzione che utilizzano".
Pensate che la prenotazione online sia il futuro?
"Sì, secondo noi crescerà. Già negli anni scorsi abbiamo avuto una crescita spaventosa. Per esempio l’anno scorso abbiamo avuto oltre 120mila giorni in spiaggia prenotati. Nell’arco di poco tempo supereremo tranquillamente quel numero. La gente, quest’anno si abituerà a prenotare online e il prossimo anno diventerà normale come è già avvenuto, per esempio per le prenotazioni online negli alberghi".
Siete soddisfatti del successo che state avendo?
"Moltissimo. Quando abbiamo iniziato a vendere la app nel 2015 molti pensavano fosse una pazzia. Ci sono voluti tanti anni di sforzi per perfezionarla e migliorarla. È stata una sfida e adesso vediamo quelli che sono i frutti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento