Predoni di biciclette scoperti dalla polizia, recuperata refurtiva per 10mila euro

I due malviventi avevano appena messo a segno un colpo ai danni di un negozio di bici, dopo essere stati scoperti sono fuggiti in mezzo ai campi

Nella notte tra mercoledì e giovedì, verso le 4.15, una pattuglia della polizia di Stato ha notato, fermo in via dello Stambecco, un furgone Peugeot e, allo stesso tempo, erano stati segnalati dei movimenti strani nella zona. Dal controllo delle targhe è emerso che, le stesse, appartenevano a una Fiat Panda rubata lo scorso 17 aprile in provincia di Varese e, da ulteriori approfondimenti, anche il furgone è risultato essere stato rubato nel milanese il 12 dello stesso mese. Gli agenti si sono quindi appostati per cercare di individuare gli utilizzatori del mezzo e, dopo nemmeno un quarto d'ora, è arrivato in via dello Stambecco un Touran della Volkswagen a forte velocità dal quale, dopo aver inchiodato vicino al furgone, sono scese due persone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il personale della polizia di Stato è entrato in azione cercando di bloccare i due uomini ma questi, alla vista delle divise, sono scappati a piedi in mezzo ai campi facendo perdere le loro tracce. Anche il Volkswagen è risultato rubato mentre, nel controllare l'interno del Peugeot, gli agenti hanno scoperto 5 preziose biciclette:  4 mountain bike ed 1 bici da corsa tutte di marca KTM, per un valore complessivo di oltre 10mila euro. Da una rapida indagine, è emerso che l'unico venditore di bici KTM della zona si trovava in via Flaminia e, il personale della polizia di Stato arrivato sul posto, ha scoperto che la vetrata del negozio era stata sfondata. Allertato il titolare, quest'ultimo ha accertato che tutte le biciclette erano state rubate nella sua attività. In via Flaminia e in via dello Stambecco è intervenuto il personale della scientifica per individuare elementi utili a identificare i due malviventi che, nella fuga, si erano disfatti di un navigatore satellitare portatile impostato su su una lingua dell’est Europa. Sono in corso le indagini della squadra Mobile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento