Cronaca

Minorenne denuncia un presunto stupro da parte di un gruppo di coetanei, allarme sul lungomare

Fine settimana di fuoco nella movida riminese dove si è registrata un'impennata di episodi che hanno avuto come protagonisti gruppi di minorenni

Fine settimana ad alta tensione nella movida riminese dove, in appena 24 ore, si sono registrate due risse e un presunto tentativo di stupro i cui protagonisti sono tutti minorenni. L'episodio più inquietante è avvenuto a margine della seconda scazzottata avvenuta domenica verso le 23.30 davanti ai Bagni 7 e 8 del lungomare Tintori quando, dalla battigia, è arrivata in strada una minore di 16 anni che si è presentata al personale della polizia di Stato denunciando di aver subìto un tentativo di violenza sessuale. La giovanissima avrebbe parlato di un gruppo di altri minorenni che l'avrebbero costretta a degli atti sessuali. Sono così partite le ricerche dei presunti violentatori, mentre la vittima è stata ascoltata dagli inquirenti della Squadra mobile della Questura di Rimini. Al momento sono in corso le indagini per verificare il racconto della minorenne che, comprensibilmente scossa per quello che è accaduto, ha ancora un ricordo frammentario dell'incubo vissuto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenne denuncia un presunto stupro da parte di un gruppo di coetanei, allarme sul lungomare

RiminiToday è in caricamento