Pusher manesco arrestato dai Carabinieri in pieno centro

Un ucraino di 24 anni, residente a Cattolica, è stato arrestato domenica sera dai Carabinieri di Rimini con l'accusa di spaccio di droga, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale

Un ucraino di 24 anni, residente a Cattolica, è stato arrestato domenica sera dai Carabinieri di Rimini con l'accusa di spaccio di droga, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Recependo le segnalazioni pervenute dalla cittadinanza, gli uomini dell'Arma hanno già incrementato l’attività di controllo in piazza Cavour dove era stata segnalata di pusher. Già sabato i militari avevano segnalato due giovani assuntori perchè trovati con 0,2 grammi di hashish.

Nel tardo pomeriggio di domenica, nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure” effettuata in collaborazione con il personale del 5° Reggimento Lancieri “Novara” di Codroipo, hanno sorpreso l'ucriano mentre, sotto i portici del palazzo comunale, stava cedendo un involucro di cellophane contenente 1,50 grammi di marijuana ad un connazionale, segnalato come assuntore di sostanze stupefacenti.

Ciò nonostante, al fine di sottrarsi al controllo e rimanere impunito, il 24enne ucraino ha aggredito i militari operanti i quali, malgrado le lievi lesioni riportate, giudicate guaribili in giorni 5, lo hanno immobilizzato e portato in caserma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento