Raffica di incendi nell'entroterra riminese, è caccia al piromane seriale

Da quasi un anno i capanni e i terreni nella zona di Santa Cristina sono interessati da roghi appiccati intenzionalmente

Foto archivio

E' quasi un anno che i proprietari di terreni e capanni, nell'entroterra riminese, devono fare i conti con un piromane seriale che appicca i roghi nelle strutture e nelle sterpaglie. L'ultimo episodio si è verificato nella mattinata di giovedì quando, a prendere fuoco, è stato un terreno a ridosso del campo di "Don Pippo" dove, a finire in cenere, è stato un capanno che ospitava le attrezzature per la manutenzione dei terreni di gioco. In passato, sempre nella zona tra Santa Cristina e il colle di Covignano, sono stati una decina gli incendi scoppiati in maniera anomala anche in inverno e sui quali si sospetta che ci sia stata la mano di un piromane. Sono in corso le indagini delle forze dell'ordine per riuscire ad individuare l'autore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento