Voleva doppia relazione, li tempestava di biglietti d'amore: ammonita

Si era messa in testa di avere una relazione contemporanea con due medici. E da due anni continuava a mandar loro dolci, palloncini, biglietti d'amore

Si era messa in testa di avere una relazione contemporanea con due medici. E da due anni continuava a mandar loro dolci, palloncini, biglietti d'amore. I professionisti hanno aspettato prima di segnalare il fatto alla polizia, perché speravano che la donna smettesse, ma vedendo che la sua condotta stava diventando ormai esasperante si sono rivolti in questura. Protagonista della vicenda una ragazza di 28 anni, che è stata ammonita dalla divisione amministrativa della Questura.

La donna inoltre telefonava più volte al giorno i due professionisti. E quando non erano in studio lasciava messaggi in segreteria telefonica. Dall'inizio del 2009 a oggi in provincia di Rimini sono stati 63 i provvedimenti di ammonimento emessi dalla Questura per atti persecutori. Di questi, 16 dall'inizio del 2013. Sul totale, dieci si sono trasformati in denunce perché il reato veniva reiterato e in un caso è scattato l'arresto. Nel 95% dei casi si tratta di uomini, nel 5% di donne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento