Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Ragazzina ribelle allontanata dalla casa dei genitori su ordine del giudice

La neo maggiorenne ha avuto una serie di scontri verbali e fisici con mamma e papà anche davanti alle due sorelline minorenni

E' stata ascoltata lunedì mattina dal gip, Fiorella Casadei, per l'interrogatorio di garanzia la ragazzina residente nel riminese accusata di maltrattamenti nei confronti dei genitori. Una vicenda spinosa iniziata nel periodo estivo, quando la giovane era ancora minorenne, dovuta a una serie di tensioni famigliari. La giovane, che aveva smesso di studiare e aiutava saltuariamente il padre venditore ambulante, non riconosceva più l'autorità dei genitori dando il via a delle scenate tremende fatte di urla, insulti e botte reciproche alle quali assistevano anche le due sorelline più piccole e per le quali era già stata interrogata dal Tribunale dei Minori. Diventata maggiorenne nel corso dell'estate, la giovane ha proseguito nelle sue scenate e, nel corso di una collutazione coi genitori, era stata proprio lei a rimanere ferita tanto da dover ricorrere ad alcuni punti di sutura alla testa.

Al culmine delle scenate erano i carabinieri, chiamati da padre e madre, a dover riportare la calma in famiglia. Una situazione che ha spinto il pubblico ministero a chiedere ed ottenere, lo scorso 5 gennaio, l'allontanamento della 18enne dall'abitazione dei genitori con l'obbligo di stare almeno a 500 metri da loro. Difesa dall'avvocato Flavio Moscat, nell'interrogatorio di questa mattina la giovane ha ammesso le scenate che avvenivano in casa ma, allo stesso tempo, ha specificato di sentirsi poi in colpa per il suo comportamento. Il gip, comunque, ha mantenuto la misura e la giovane viene attualmente ospitata dagli zii.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzina ribelle allontanata dalla casa dei genitori su ordine del giudice

RiminiToday è in caricamento