I ragazzini fanno schiamazzo, la vicina tira un secchio di candeggina

E' stato necessario l'intervento dei carabinieri per riportare la calma tra la madre di una giovane che si è vista arrivare addosso il liquido

Domenica pomeriggio agitata a San Clemente dove è stato necessario l'intervento di una pattuglia dei carabinieri per dirimere una questione sorta tra due donne. Il parapiglia si è scatenato verso le 18 quando, secondo le ricostruzioni, un gruppo di ragazzini si trovava a chiacchierare nei pressi dell'androne dell'ex centro commerciale Crai di via Ca' Togni quando, dal primo piano, è arrivato loro addosso del liquido, presumibilmente candeggina. I militari dell'Arma hanno così identificato la presunta autrice del lancio, una 53enne, che ha spiegato di essere stata oggetto, fin dall'estate, degli schiamazzi e dei dispetti del gruppo di giovani che si riuniva sulla strada. Ad accendere gli animi è stato l'intervento della mamma di una minorenne, colpita dal liquido, che avrebbe dato in escandescenza pretendendo un rimborso di 200 euro per il giaccone rimasto rovinato minacciando la 53enne di morte se non avesse pagato. A fatica i carabinieri hanno calmato le signore e, al termine dei rilievi all'interno dell'appartamento da dove è stato lanciato il liquido, hanno notificato alle parti le loro facoltà di legge.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento