Il rapinatore del McDonald tradito dalle scarpe fluo, arrestato dopo il colpo

Il malvivente bloccato lunedì sera dopo aver terrorizzato cassiere e clienti del fast food. Pochi minuti prima aveva cercato di rapinare anche una lucciola ma era stato malmentato dalla donna

Serata decisamente storta, quella di lunedì, per un rapinatore 45enne originario di Pesaro che ha mandato a monte entrambi i colpi che aveva progettato. Verso le 22.45 il malvivente ha fatto irruzione nel McDonald di Via Flaminia e, armato di coltello, ha minacciato le due cassiere per farsi consegnare i contanti mentre, all'interno del fast food, è scattato il fuggi fuggi generale da parte dei clienti che si trovavano all'interno. Solo il sangue freddo delle due dipendenti è riuscito a far desistere il 45enne dalla sua impresa: le cassiere, infatti, sono riuscite a convincerlo dell'impossibilità di aprire i cassetti con i contanti allontanandosi, allo stesso tempo, dalla lama brandita dal rapinatore. Questi, vedendo che il colpo stava andando male e che altri clienti stavano entrando nel fast food, ha deciso di desistere ed è fuggito a piedi mentre veniva dato l'allarme alla polizia.

Sul posto sono arrivate a sirene spiegate due Volanti con gli agenti che, dopo aver visionato i filmati delle telecamere a circuito chiuso e ascoltato il racconto dei testimoni, hanno iniziato la caccia all'uomo. Il 45enne è stato individuato poco dopo lungo via Varisco e, a farlo riconoscere, sono state le scarpe da ginnastica descritte dai testimoni perchè molto particolari e con colori fluo viola e verde. Un ulteriore dettaglio che ha inchiodato il malvivente è stata una profonda ferita alla tempia sinistra. Secondo alcune indiscrezioni investigative, il rapinatore si era procurato quella lesione pochi minuti prima di tentare la rapina al McDonald quando aveva aggredito una prostituta lungo la Statale Adriatica nel tentativo di rapinarla. La lucciola, reagendo all'aggressione, aveva infatti picchiato l'uomo convicendolo così a desistere. Vistosi oramai braccato, il malvivente ha mostrato agli agenti intervenuti il punto dove si era disfatto del coltello utilizzato per il colpo al fast food. Il 45enne, già noto alle forze dell'ordine per rapina e violenza sessuale, è stato poi portato in Questura dove è stato dichiarato in arresto e trasferito nel carcere dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento