rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

L'ex sindaco Ravaioli ricorda Amadori: "E' stato tra i miei maestri, lascia un grande vuoto"

"Sono stato suo primo allievo e poi siamo diventati colleghi, assieme abbiamo combattuto la battaglia per far crescere l'oncologia in Romagna"

L'ex sindaco di Rimini e oncologo Alberto Ravaioli ha ricordato con Dino Amadori, il medico forlivese scomparso improvvisamente in seguito a un malore. "Una notizia per me inaspettata e sconcertante, e che mi addolora profondamente. Avevo visto Dino recentemente, una settimana circa, a Rimini a un Convegno sul tumore della mammella. Sono stato di Dino prima Allievo (è stato uno dei miei Maestri) presso l'Oncologia della realtà del forlivese, poi amico e collega, lui a Forlì e io a Rimini, in quel cammino, lungo e faticoso, che ha portato alla nascita dell'Irst Perdiamo e perdo sicuramente un 'punto di riferimento', un amico a cui mi (ci) legavano sentimenti di profondo affetto e stima".

La scomparsa di Dino Amadori

Continua Ravaioli: "Nella mia esperienza di Forli abbiamo combattuto assieme la 'battaglia' per fare crescere l'Oncologia nella città e in Romagna, con forza, passione, dedizione, lui sempre in prima fila e guida. Poi io ho continuato l'esperienza nella città di Rimini e con Marangolo a Ravenna (e tanti altri colleghi) si è completata una forte Rete Oncologica in Romagna, arricchita dalla struttura dell'Irst di Meldola, fra le più prestigiose in Italia. Dino è stato un grande esempio e un grande Maestro. Spetta ai più giovani allievi portare avanti i traguardi raggiunti con le stesse doti di capacità professionale, umanità, lungimiranza, e visione strategica per il futuro. Condoglianze alla famiglia e ai familiari, ai figli e nipoti. Ciao Dino, un vuoto nel cuore, ma sarai sempre con noi. Seguendo il tuo esempio, finché ci saremo, non 'molleremo'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex sindaco Ravaioli ricorda Amadori: "E' stato tra i miei maestri, lascia un grande vuoto"

RiminiToday è in caricamento