Via libera al collegamento tra via Sacramora e il prolungamento di via Sozzi

La Giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo del terzo lotto relativo al tratto 3-4, dell’opera denominata “Nuova viabilità in zona Viserba monte – Nuova Fiera – Celle - Collegamento nuova darsena”

La Giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo del terzo lotto relativo al tratto 3-4, dell’opera denominata “Nuova viabilità in zona Viserba monte – Nuova Fiera – Celle - Collegamento nuova darsena”. Lungo 350 metri, il nuovo tronco stradale che sarà a breve realizzato acquista una straordinaria valenza strategica nel collegamento mare – monte della viabilità della zona nord, congiungendo, attraverso via XXV Marzo, il lungomare di Rivabella – Viserba a via Sacramora prima e, con il nuovo tratto, il prolungamento di via Sozzi poi, inaugurato nello scorso febbraio.

Da qui, attraverso il sottopasso di via Jolanda Cappelli, la via vecchia Emilia da dove sarà possibile collegarsi sia verso il centro città, e più oltre verso Riccione con il prolungamento di via Roma, sia verso nord in direzione di Santarcangelo. “Un nodo cruciale – ha commentato il sindaco di Rimini Andrea Gnassi – perché con questa opera iniziano a cadere le fratture che ancora separano parti importanti della città.”

Il tracciato del nuovo tronco stradale consentirà così di mettere in collegamento Via Popilia con Via Sacramora e con il tratto stradale del lotto 4 denominato Via Zangheri. L’immissione con Via Sacramora avverrà all’altezza dell’incrocio con Via XXV Marzo ove verrà realizzata una rotatoria. Il progetto prevede anche la sistemazione e la riqualificazione di Via XXV Marzo nel tratto compreso fra Via Sacramora e la Ferrovia Rimini – Ferrara.

Le aree necessarie per realizzare le opere sono in parte di uso pubblico comunale e in parte private. Queste ultime sono state acquisite tramite procedura espropriativa. L’importo del progetto ammonta 1.713.381,65 euro di cui 893.491,27 per lavori e 819.890,38 per somme a disposizione dell’Amministrazione Comunale necessarie per espropri, imprevisti ed eliminazione delle interferenze con i sottoservizi di urbanizzazione esistenti. Poiché i lavori interessano una zona adiacente al Cimitero Urbano, gli stessi inizieranno dopo le festività dei morti e avranno una durata di 10/12 mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Coronavirus, nuovo decreto fino al 5 marzo: divieto di ricevere più di due persone in casa

Torna su
RiminiToday è in caricamento