menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La mina esplosa

La mina esplosa

Riaperto il porto: ora la mina tedesca non fa più paura

Gli artificieri e la Capitaneria di porto hanno 'scortato' l'ordigno a circa 3 miglia dalla costa, per poi farlo esplodere

Si sono concluse giovedì mattina, senza particolari intoppi, le operazioni di brillamento della mina pescata mercoledì dall'equipaggio del peschereccio Veronica. Gli artificieri e la Capitaneria di porto hanno 'scortato' l'ordigno a circa 3 miglia dalla costa, per poi farlo esplodere. La deflagrazione non è stata potente perché la mina (residuato tedesco della Seconda Guerra Mondiale) conteneva un modesto quantitativo di tritolo nonostante le sue grandi dimensioni.

L'area del molo, transennata e chiusa per tutta la notte fino al termine delle operazioni, è stata riaperta. La mina era finita nella rete dei pescatori che l'avevano issata a bordo ed erano poi rientrati in porto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento