Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Riccione

Obbligavano mogli e fidanzate a prostituirsi nel "camper dell'amore"

Banda di protettori bulgari arrestata dai carabinieri di Riccione nel corso di un'operazione anti prostituzione

Operazione "On the road" dei carabinieri di Riccione che, nella giornata di sabato, hanno eseguito 6 arresti nei confronti di altrettanti cittadini bulgari che gestivano un maxi giro di prostituzione in strada. Arrivati in Riviera durante l'inverno, gli stranieri avevano monopolizzato le strade del sesso al confine tra Rimini e Riccione dove, secondo quanto emerso, "lavoravano" 15 ragazze anch'esse bulgare tutte tra i 23 e i 35 anni. La particolarità era che, tra le lucciole, alcune erano le mogli o le fidanzate degli sfruttatori. L'addescamento dei clienti avveniva in strada mentre, i rapporti, venivano consumati o negli abitacoli delle vetture o in quello che è stato ribatezzato il "camper dell'amore" parcheggiato in via Stoccolma.

Operazione %22On the road%22-2

I prezzi delle lucciole erano abbastanza popolari e partivano da 30 euro ma potevano salire a cifre importanti anche perchè, da quanto accertato dagli inquirenti dell'Arma, avvenivano senza protezioni tanto che, successivamente, alcune ragazze si erano rivolte ai sanitari per farsi prescrivere la "pillola del giorno dopo". Il volume d'affari, comunque, arrivava a decine di migliaia di euro al mese con punte ancora più alte in coincidenza dei fine settimana e degli appuntamenti fieristici.

L'inchiesta era partita lo scorso dicembre quando, sulle strade del sesso a pagamento, era diventato più che evidente l'aumento delle prostitute. I carabinieri, tuttavia, hanno dovuto accelerare all'improvviso le indagini quando è emerso che, sabato scorso, i 6 bulgari stavano facendo le valige per ritornare al loro paese. E' così scattato il blitz che, oltre alle manette, ha portato al sequestro di 5 vetture utilizzate dagli uomini per accompagnare le lucciole sui marciapiedi. Portati in carcere, nei prossimi giorni il gip del Tribunale di Rimini dovrà convalidare i fermi disposti dal pubblico ministero Paolo Gengarelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obbligavano mogli e fidanzate a prostituirsi nel "camper dell'amore"
RiminiToday è in caricamento