Pizzicato con la scorta di cocaina in casa, pusher arrestato dai carabinieri

Nascoste in un pacco di sigarette, aveva 26 dosi di "neve" pronte per essere vendute agli acquirenti

Si è conclusa con un paio di manette la carriera di pusher per un albanese 28enne arrestato, nella giornata di sabato, dai carabinieri di Rimini. Lo straniero, residente in un albergo a Riccione, era finito nel mirino degli inquirenti dell'Arma che, al termine di un'indagine, hanno perquisito la sua stanza. All'interno, nascoste in un pacchetto di sigarette, i carabinieri hanno scoperto 26 dosi di cocaina pronte per essere vendute agli acquirenti oltre a tutto il materiale per il confezionamento e 7mila euro in contanti ritenuti il provento dello spaccio. Per il pusher sono scattate le manette e, lunedì, è stato processato per direttissima. Il giudice, dopo aver convalidato il fermo, ha accolto il patteggiamento del 28enne a 1 anno e 4 mesi di reclusione con la sospensione della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

Torna su
RiminiToday è in caricamento