Sesso in disco davanti alla telecamera del cellulare, minorenne denuncia la violenza

La ragazzina non ricorda nulla di quanto accaduto quella notte, il filimino fa il giro degli amici prime che lei se ne accorga

Qualche drink di troppo in discoteca, l'approccio di un ragazzo più grande di lei e la 17enne che si apparta con il giovane per consumare un rapporto sessuale. Il tutto ripreso dalla telecamera del cellulare delle amiche che, poi, iniziano a far girare il filmino. Una vicenda dai contorni piuttosto confusi, con la vittima che non ricorda nulla di quanto accaduto, che vede i carabinieri ricercare un ragazzo poco più che ventenne di origini albanesi indiziato di violenza sessuale. Secondo quanto emerso, la 17enne era in un noto locale della movida notturna quando ha iniziato ad alzare troppo il gomito. Presa dall'euforia indotta dall'alcol, la minorenne ha accettato le avances del ragazzo più grande e, inisieme a lui, si è appartata nel bagno del locale.

Le amiche, non vedendola più nella discoteca, hanno iniziato a cercarla e, arrivate nelle toilette, si sono rese conto che la ragazzina si trovava all'interno del bagno con il giovane. Non pensando a quello che stava succedendo, le ragazze hanno preso il cellulare e, insinuandolo al di là della porta chiusa, hanno filmato la 17enne seduta sul water che, totalmente passiva, si faceva sfilare le mutandine dall'albanese il quale, a sua volta, si apprestava chiaramente a consumare un rapporto sessuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il breve filmato, però, ha iniziato a girare tra i cellulari degli adolescenti fino a quando è arrivato anche alla minorenne che, spaventata per quanto successo e per nulla consapevole di quel rapporto, si è rivolta alla madre che ha subito portato la figlia in caserma. Gli accertamenti medici hanno indicato che qualcosa è successo ma i sanitari non sono stati in grado di confermare la violenza che, per legge, viene comunque imputata al ragazzo ventenne in quanto ha approfittato dello stato di ubriachezza della 17enne. Sono in corso le indagini per individuare il giovane mentre sono già partiti gli interrogatori delle amiche per ricostruire esattamente cosa successo quella notte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento