Cronaca Viale Luigi Settembrini

Ricoverato in pronto soccorso dà in escandescenza, arrestato dai carabinieri

Ubriaco fradicio ha infastidito gli altri pazienti e il personale per poi aggredire anche i militari dell'Arma

Serata agitata, quella di martedì, al pronto soccorso di Rimini quando un 46enne, in preda ai fumi dell'alcol, ha iniziato a dare in escandescenza. L'uomo, originario del Veneto ma residente in città, ha dapprima infastidito gli altri pazienti per poi prendersela con il personale sanitario tanto da richiedere l'intervento dei carabinieri. Sul posto è arrivata una pattuglia dell'Arma ma, alla vista delle divise, il 46enne si è scagliato contro un militare. Ne è nata una zuffa e, non senza fatica, l'ubriaco è stato bloccato ed ammanettato mentre, il carabinieri, ha riportato lesioni giudicate guaribili in un giorno. L'esagitato è stato portato in caserma e, mercoledì mattina, è stato processato per direttissima. Il giudice, dopo aver convalidato il fermo, ha disposto per il 46enne la custodia cautelare in carcere in attesa della prossima udienza fissata per il 9 marzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricoverato in pronto soccorso dà in escandescenza, arrestato dai carabinieri

RiminiToday è in caricamento