menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedali, al via la riorganizzazione dei parcheggi: a Rimini riscossione automatica

l passaggio alla nuova modalità automatizzata sarà accompagnato da un servizio di cortesia, che prevederà il temporaneo mantenimento del personale della gestione manuale al fine di ridurre i disagi iniziali per l’utenza

Al via la riorganizzazione dei parcheggi degli ospedali riminesi. Da giovedì per i quattro spazi sosta dell'Ospedale “Infermi” di Rimini saranno attivate, laddove non siano già presenti, nuove modalità di pagamento automatizzate. I parcheggi in questione sono quelli di via Flaminia (50 posti), di via Ovidio (40 posti), di via Settembrini (250 posti) e il parcheggio a corredo del Pronto Soccorso Nuovo Dipartimento di Emergenza Accettazione - Dea (40 posti).

A partire dalla settimana successiva, e precisamente da mercoledì 12 marzo, le medesime modalità di pagamento saranno attivate anche per i parcheggi a corredo degli ospedali di Cattolica (100 posti), Riccione (100 posti) e Santarcangelo di Romagna (50 posti). Per quanto attiene alle tariffe per il pubblico, nella maggior parte dei casi già in vigore, saranno previsti i seguenti costii: primi 15 minuti gratuiti per chi deve accompagnare qualcuno dentro l'ospedale poi andare via o andare a parcheggiare altrove, quindi 1 euro all'ora per le prime 4 ore, dopodichè gratuità fino al giorno successivo.

l passaggio alla nuova modalità automatizzata sarà accompagnato da un servizio di cortesia, che prevederà il temporaneo mantenimento del personale della gestione manuale al fine di ridurre i disagi iniziali per l’utenza. Si tratterà in pratica di effettuare il pagamento attraverso apposite casse automatiche invece che agli operatori. Rimarrà comunque sempre attivo un servizio citofonico di aiuto alle operazioni, raggiungibile da tutte le postazioni (sbarre di ingresso e uscita e cassa automatica). I lavoratori delle cooperative sociali che fino ad ora gestivano i parcheggi, passeranno gradualmente all’esecuzione di nuovi e più utili compiti, quali la pulizia delle aree di parcheggio e delle aree verdi, lo scassettamento e la manutenzione delle apparecchiature automatiche, la raccolta dei rifiuti.

In questo modo si opera un'omogeneizzazione nelle tariffe e nelle modalità di riscossione dei parcheggi ospedalieri sopra elencati, evitando che – cosa che capitava soprattutto per quelli incustoditi - siano utilizzati anche da chi non deve recarsi in ospedale. L'obiettivo è anche di cercare di limitare la presenza di parcheggiatori abusivi, che in alcune circostanze hanno assunto comportamenti aggressivi nei confronti dell'utenza e di permettere – come già avviene nella maggior parte degli ospedali italiani e non, e sebbene le tariffe di sosta siano calmierate - di ripagare i costi della manutenzione dei parcheggi stessi.

Saranno attivati inoltre ulteriori 50 posti auto nell’area di via Stampa (nel quadro dei lavori di realizzazione della vasca di laminazione), oltre alla recente attivazione sempre nella medesima area, da parte del Comune, di 70 posti auto nel parcheggio di via Flaminia: questi posti sono gratuiti in quanto a servizio anche dell'asilo aziendale. Mentre in una prospettiva di medio termine è previsto l’ampliamento delle aree parcheggio dell’Ospedale “Infermi” con la realizzazione di 150 nuovi posti auto sempre a pagamento, tramite un cosiddetto fast-park (parcheggio modulare prefabbricato, con un piano sopraelevato) da realizzarsi nell'area dell’attuale parcheggio destinato al pubblico di via Settembrini.                                                                                      

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento