rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca San Giuliano / Viale Tiberio

Ritrovato incosciente in un fosso, pesta infermieri e poliziotti che lo soccorrono

A stento, quattro persone sono riuscite a riportare alla calma il ragazzino terribile già protagonista, in passato, di episodi violenti nei confronti degli agenti e del personale della Start

Per l'ennesima volta, negli ultimi 4 giorni, i passanti che si trovavano a passeggiare nel parco XXV aprile lo hanno notato riverso a terra, in un fosso, in preda ai fumi dell'alcol. Anche questa volta, nella serata di mercoledì, è stato dato l'allarme che ha fatto accorrere sul posto l'ambulanza del 118 e gli agenti della polizia di Stato. Lui, un 19enne riminese già noto alle cronache cittadine, era in stato di incoscienza per i troppi superalcolici ingurgitati e, i sanitari, gli hanno prestato i primi soccorsi per poi caricarlo sull'ambulanza e trasportarlo al pronto soccorso dell'Infermi per smaltire la sbornia. Durante il tragitto, tuttavia, il ragazzino si è improvvisamente svegliato dal coma etilico e ha iniziato a dare in escandescenza tanto che, per evitare il peggio, l'autista dell'ambulanza è stato costretto a fermarsi. Il 19enne, come una furia, ha aggredito un'infermiera che è stata colpita con una testata al petto. La situazione è presto sfuggita di mano tanto che, per riportare alla calma l'ubriaco, sulla lettiga sono saliti gli agenti della polizia di Stato che scortavano il mezzo.

In quattro, a stento, sono riusciti a bloccare e ammanettare l'esagitato il quale, nel frattempo, ha insultato e colpito gli agenti. Dopo una notte trascorsa in pronto soccorso, il 19enne è stato processato per direttissima nel Tribunale di Rimini. Il giudice ha convalidato il fermo e disposto la custodia cautelare in carcere in attesa della prossima udienza. Difeso dall'avvocato Piero Venturi, il ragazzo ha chiesto i termini a difesa e, su di lui, verrà eseguita una perizia per i suoi problemi di aggressività e alcolismo. In passato il giovane aveva già mandato in ospedale un controllore della Start Romagna che lo aveva pizzicato sull'autobus senza biglietto mentre, a un agente intervenuto per bloccarlo, aveva fratturato il setto nasale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovato incosciente in un fosso, pesta infermieri e poliziotti che lo soccorrono

RiminiToday è in caricamento