menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto tratta dal web

Foto tratta dal web

"Rimini Riutilizza": una tonnellata di prodotti in un mese

Da un mese i riminesi stanno dando una seconda vita ai prodotti che non usano più. "Rimini Riutilizza!" ha infatti raggiunto una tonnellata di prodotti riutilizzati nel suo primo mese di attività

Da un mese i riminesi stanno dando una seconda vita ai prodotti che non usano più. “Rimini Riutilizza!” ha infatti raggiunto una tonnellata di prodotti riutilizzati nel suo primo mese di attività. “Rimini Riutilizza!” è aperto tutti i sabato mattina nell’area del Centro Raccolta di via Nataloni a Rimini. Oltre al personale Hera addetto al ritiro dei rifiuti e dei materiali da avviare a smaltimento, i cittadini troveranno, dalle 8 alle 12, in un’area ben segnalata anche i rappresentanti delle tre associazioni ai quali poter consegnare invece prodotti funzionanti ma inutilizzati.

Piatti, stoviglie, vasi, contenitori, pentole, posate, bottiglie, vasi, lampadari, libri, riviste, giocattoli, cd, dvd, vhs, utensili, scaffali, reti, lenzuola, materassi, cuscini, mobili di dimensioni contenute e soprammobili, grandi e piccoli elettrodomestici funzionanti. Tutti gli oggetti inutilizzati raccolti il sabato mattina dalle associazioni sono portati presso i mercatini dell’usato gestiti dalle stesse. L’obiettivo dell’iniziativa è favorire la riduzione della produzione dei rifiuti grazie al riutilizzo e alla riparazione dei prodotti inutilizzati. “Rimini Riutilizza!” nasce dal Progetto CERREC (finanziato dal programma Central Europe – European Development Fund) di cui la Provincia di Rimini è partner insieme a altri 8 enti di 6 paesi dell’Europa Centrale.

Il riutilizzo dei prodotti è una pratica che consente di allungare il ciclo di vita di molti oggetti di uso quotidiano e, di conseguenza, di diminuire l’impatto ambientale che questi hanno quando non servono più e diventano rifiuti. L’imprenditoria sociale coinvolta nell’iniziativa gestisce la raccolta di prodotti e li rimetterà in circolazione attraverso mercatini dell’usato, dando così la possibilità di acquisto a categorie sociali svantaggiate grazie a prezzi vantaggiosi.

Le tre associazioni e i mercatini dell’usato sono: Cooperativa  Sociale La Fraternità, Via dell’Industria, 7, Poggio Berni lunedì – sabato:9-12.30 e 15 -19; giovedì e sabato pomeriggio chiuso; tel. 0541.627083
Associazione Centro Missionario Daniele Comboni, Via Berlinguer - Riccione lunedì – venerdì 9 -12.30  martedì e venerdì 15 -17; tel. 0541.606008
Associazione Madonna della Carità, Via Emilia Vecchia, presso Chiesa di San Vito martedi 10-12.30; mercoledì, giovedì e venerdì 15.30-18.30; sabato 9.30-12.30; tel. 0541.26040

“Rimini Riutilizza!” offre anche un servizio di ritiro gratuito a domicilio di prodotti da riutilizzare.
I cittadini interessati possono semplicemente contattare una delle tre associazioni aderenti al progetto, e fissare l’appuntamento per il ritiro del materiale funzionante inutilizzato.Le tipologie di prodotti per cui è attivo il servizio sono:ingombranti domestici generici (mobili, sedie,poltrone, materassi, reti, tavoli); apparecchiature elettriche ed elettroniche (elettrodomestici di grandi dimensioni: lavatrici, frigoriferi, televisori, condizionatori, congelatori...). “Rimini Riutilizza!” è una l’iniziativa che ha preso vita dalla Rete Riminese per la Riparazione e il Riutilizzo, una collaborazione tra Provincia di Rimini, Comune di Rimini, Gruppo Hera, Arpa e alcune associazioni del territorio: Cooperativa Sociale La Fraternità, Associazione Centro Missionario Daniele Comboni e Associazione Madonna della Carità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento