Sciopero dei trasporti, soddisfatti i sindacati: "Una partecipazione così non si vedeva da vent'anni"

Presidio dei lavoratori in Prefettura. Prosegue l'agitazione con un'altra giornata

"Una cosa che non si vedeva da 20 anni o forse più". Così Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti dell'Emila-Romagna hanno presentato lo sciopero generale dei trasporti indetto a livello nazionale in due tappe: la prima, quella di mercoledì (fermi il trasporto pubblico locale, ferroviario, merci e logistica, marittimo; porti; autostrade; taxi e noleggio). La seconda, venerdì quando toccherà al trasporto aereo.
Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti con questo sciopero intendono dare sostegno alla piattaforma unitaria di proposte ‘Rimettiamo in movimento il Paese’ indirizzata al Governo. Questo Governo, che si contraddistingue per l’assenza di risposte strategiche.
Questo è uno sciopero per far capire al Governo che nel trasporto si addensano criticità che determinano una perdita di efficienza del sistema produttivo italiano e compromettono il futuro dei lavoratori. Il nostro Paese, invece, ha bisogno di regole, pianificazione e programmazione. L’Italia, dal punto di vista infrastrutturale, sta rischiando di diventare la cenerentola d’Europa se non si sbloccano le opere che la fanno viaggiare fra sud e nord a due velocità. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

sciopero trasporti - presidio prefettura-2
A seguito di questo bisogno di scelte, per i sindacati si deve aprire immediatamente un confronto punto per punto su infrastrutture, politica dei trasporti e regole ed arrivare alla sottoscrizione di un Patto Nazionale per i Trasporti che parta dall’aggiornamento del Piano Generale dei Trasporti e della Logistica e che tenga conto delle esigenze di mobilità di persone e merci.
“Siamo molto soddisfatti della partecipazione – ha detto il Segretario generale della Filt Cgil di Rimini Massimo Bellini -. Hanno scioperato non solo i lavoratori delle Ferrovie e del Trasporto Pubblico locale, ma, ad esempio, anche gli addetti del settore logistica della Marr"-
Mercoledì nel corso del presidio che si è svolto davanti alla Prefettura di Rimini, una delegazione sindacale, guidata da Massimo Bellini (Filt Cgil), con Sabatino Crescenzo (Fit Cisl) e Luca Martinini (UilTrasporti), è stata ricevuta dal Capo di Gabinetto Alberto Grassia al quale sono stati illustrati i motivi dello sciopero.
                        

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento