rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Ergastolo a Dritan Demiraj per il duplice omicidio di Mannina e Nusdorfi

I giudici hanno anche condannato a 30 anni di reclusione Monica Sanchi e a 5 anni Sadik Dine

Una lunga camera di consiglio per i giudici della Corte d'Assise, riunita al Tribunale di Rimini per giudicare Dritan Demiraj, Sadik Dine e Monica Sanchi accusati di aver ucciso Silvio Mannina con l'obiettivo, poi, di far fare la stessa fine anche a Lidia Nusdorfi, ex compagna del fornaio albanese 29enne, il giorno successivo. I giudici si sono ritirati poco dopo le 12 di lunedì per poi uscire dalla camera di consiglio, con la sentenza, alle 20.30. Demiraj è stato riconosciuto colpevole e condannato all'ergastolo con 1 anno e 6 mesi di isolamento diurno. Colpevolo anche Monica Sanchi e condannata a 30 anni di recusione mentre per lo zio Sadik Dine, i giudici lo hanno ritenuto colpevole solo di soppressione di cadavere e condannatoa  5 anni. 

Lidia Nusdorfi venne freddata con una serie di coltellate nella stazione di Mozzate, in provincia di Como, dopo che il giorno prima il fornaio albanese aveva ucciso Mannina ritrovato cadavere nella palude del lago Azzurro a Santarcangelo. Demiraj doveva rispondere delle accuse di duplice omicidio volontario aggravato, occultamento di cadavere, violenza privata, rapina, porto abusivo di coltello. Per il 29enne fornaio albanese, la richiesta era stata dell'ergastolo con l'isolamento diurno per due anni; chiesto l'ergastolo anche per Sadik Dine, zio di Demiraj, con l'isolamento diurno per 6 mesi; 22 anni per Monica Sanchi, per l'omicidio di Silvio Mannina, più altri 8 per la complicità nell'omicidio di Lidia Nusdorfi. Già condannato a 28 anni di reclusione in Appello dal Tribunale dei Minori il quarto complice, un 17enne albanese.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ergastolo a Dritan Demiraj per il duplice omicidio di Mannina e Nusdorfi

RiminiToday è in caricamento